Torna alla home                                                                                                     Go to english version                                                                        Vai sul sito ufficiale di Carlo   

 

 

 

Corte superiore dello Stato della California

per la contea di Ventura

Aula 26

 

On. James P. Cloninger, Giudice

 

***

 

IL POPOLO DELLA CALIFORNIA

(parte civile)

 

contro

CARLO PARLANTI

(imputato)

***

No. 2002026651

***

Trascrizione del procedimento

Venerdì 12 dicembre 2005

 

Sono presenti

Per la parte civile:

GREGORY TOTTEN (Pubblico Ministero) rappresentato da

GILBERT ROMERO (Delegato del Pubblico Ministero)

800 South Victoria Avenue

Ventura, California 93009

Per l'imputato:

BAMIEH & ERICKSON (Avvocati) rappresentati da

RON BAMIEH (Avvocato)

121 N. Fir

Ventura, California 93001

***

TRADUZIONE NON UFFICIALE E CERTIFICATA, PER NOTIZIE IN MERITO CLICCARE SUL LINK CORRISPONDENTE sul sito:

http://www.thepeoplevscarloparlanti.org/atti/atti.htm

o Farne richiesta al tribunale di Ventura (NTD)

800 South Victoria Avenue, Stanza 313, Ventura, California 39009

INDICE

 

TESTIMONIANZA      DIRETTA   INCROCIATA   RIDIRETTA   REINCROCIATA

DEL POSTULANTE  

 

 

                          I N D I C E

 

TESTIMONE DEL

RICHIEDENTE      DIRETTO    INCROCIATO   RIDIRETTO   RI-INCROCIATO

 

REBECCA WHITE             - -          - -         - -

 Katia Anedda

Kevin Bunch

                          --O0O—

 

 

 

 

 

 

 

 

                           REPERTI

 

REPERTI               PRIMO RIFERIMENTO             RICEVUTO

 

1 – Immagini          171                           171

2 – Calendario         81                            --

3 – Diario             70                            --

4 – Diagramma          74                            --

 

 

 

 

 


 

 Pag.1

 

 

                                      

                           

  1. VENTURA, CALIFORNIA; GIOVEDì, 12 DICEMBRE, 2005
  2.                SESSIONE MATTUTINA
  3.                       –oOo—
  4. .
  5. .
  6. Il Giudice: Buongiorno Sig.ra White
  7. La Testimone: Buongiorno
  8. Il Giudice: Siamo pronti?
  9. Mr. Romero: Siamo pronti vostro onore
  10. Il Giudice: Facciamo entrare la giuria e riprendiamo a lavorare
  11. .
  12.                         Entrano i Giurati
  13. .
  14. Il Giudice: Buongiorno Signori e Signore ben
  15. tornati
  16. Torniamo a discutere del processo dello Stato contro
  17. Parlanti. Abbiamo tutti i giurati e il consiglio
  18. l'imputato e la testimone.
  19. Signor Bamieh lei può riassumere il suo controinterrogatorio
  20. Mr. Bamieh: Grazie
  21. //
  22. //
  23. //
  24. //
  25. //
  26. //
  27. //
  28. //

 

 


 Pag.2

 

 

  1.                                    Rebecca White

  2.         Essendo stata chiamata come testimone dello Stato

  3.          E' stato esaminato e dichiarato quanto segue:

  4. .

  5.                         Interrogatorio Diretto

  6. .

  7. Da Mr. Bamieh

  8. D. Signora noi parlammo circa -- Venerdi del suo

  9. appartamento e lei disse di aver fotografato il suo appartamento;

  10. giusto?

  11. R. Si

  12. D. Lei ha fatto quelle foto il 3 luglio

  13. Quando lei fece le foto a se stessa signora?

  14. R. No

  15. D. Quale giorno fece le foto al suo

  16. appartamento?

  17. R. Giusto prima di partire

  18. D. Quindi, approssivamente il 18 o il 19 luglio?

  19. R. Il 19 luglio

  20. D. Bene, lei fece quelle foto dopo che la

  21. Polizia era andata via o prima che la polizia arrivasse?

  22. R. Prima

  23. D. L'appartamento era nelle stesse condizioni quando lei fece

  24. le sue foto come quando più tardi arrivò la polizia?

  25.     Ha capito la mia domanda?

  26. R. No, perfavore parli più piano perchè oggi la mia testa

  27. Veramente, veramente, mi fa molto male perfavore.

  28. D. Bene signora, le foto che lei fece il 19 era

 

 


 

 Pag.3

 

  1.  L'appartamento-- vediamo se posso farlo in questo modo

  2. Ricorda quando la polizia ritornò al

  3. suo appartamento il 19?

  4. R. Si

  5. D. Ricorda che hanno fatto delle foto

  6. dell'appartamento?

  7. R. Si io l'ho chiesto loro.

  8. D. Le foto del - - quando la polizia fece

  9. le foto, dove erano le sue foto -- me lo faccia ripetere

  10. l'appartamento era nelle stesse condizioni quando

  11. lei fece le sue foto come quando la polizia scattò

  12. le sue foto?

  13. R. Credo di si, si

  14. Mr. Bamieh: Ok, posso avvicinarmi vostro onore?

  15. LA CORTE: SI

  16. Mr. Bamieh: Mr. Romero mi sto avvicinando con

  17. le foto

  18. La Testimone: potrebbero essere state smarrite alcune foto

  19. ho traslocato diverse volte

  20. D. (da Mr. Bamieh) Va bene, io le mostrerò quanto indicato come

  21. prove dell'accusa da 28 a 45

  22. Può dare uno sguardo a queste foto?

  23. Faccia con calma

  24. R. (la teste acconsente)

  25. Mr. Romero: Mr. Bamieh, 28?

  26. Mr. Bamieh: Da 28 a 45. Crede che esse siano

  27. Segnalate consecutivamente e io le ho consegnate in ordine

  28. Posso avvicinarmi ancora Vs onore?

 

 

 

 

 


 Pag.4

  1. LA CORTE: Si, mentre la teste guarda le foto

  2.           signori,noi quest'oggi abbiamo intenzione di usare

  3.            il proiettore?

  4. Mr. Bamieh: No, io ho deciso di procedere alla vecchia

  5.             maniera Vostro Onore

  6. La CORTE: Marty, perchè non lo disinnestiamo?

  7.      Signor Romero ha intenzione di usarlo?

  8. Mr. Romero: non credo vostro onore

  9. La Corte: Ok. Perchè non lo dismettiamo? Grazie

  10. il poliziotto: Prego

  11. La testimone: Va bene

  12. (Da Mr. Bamieh) Q. Avete dato uno sguardo ad ogni phot

  13. signora?

  14. R. uhm

  15. D è quello un si?

  16. R. Si

  17. D. Grazie Signora, nelle foto che vi ho appena mostrato

  18.   La serie dal 28 al 45 sono quelle

  19.   le foto che lei ha scattato?

  20. R. Si, credo di si

  21. D. E lei crede di aver fatto tutte quelle foto

  22.   esatto?

  23. R. Si, credo di si

  24. D. Può contare quante foto le ho consegnato signora?

  25. R. Sono 18

  26. D. Lei, signora, lo scorso venerdì ha dichiarato di aver

  27. scattato 12 foto, 4 a se stessa e 8

  28. all'appartamento.

 

 

 


Pag. 5
 

  1. R. Uhm

  2. D. In quello lei è stata inesatta?

  3. R. Ci sono due macchine fotografiche

  4. D. Lei aveva due diverse macchine fotografiche?

  5. R. Si signore.

  6. D. di 12 pose ogn'una?

  7. R. No, l'altra ne aveva 24

  8. D. E lei -- perciò ha usato la seconda macchina fotografica?

  9.  Lei aveva una seconda macchina fotografica a sua disposizione?

  10. R. si

  11. D. Conservata, nello stesso posto dove teneva la prima

  12. macchina fotografica? In quel recipiente nel bagno?

  13. R. No, essa era solitamente nella mia borsa nella stanza d'avanti

  14. D. Va bene, le vorrei mostrare anche questa photo...noi vogliamo

  15. appunto....esse sono disordinate..noi le prenderemo disordinate

  16. così come si presentano mentre procediamo.

  17. R. mi dispiace

  18. D. Va bene. Questa è la 32. Questa è la foto

  19. che lei ha fatto ai tegami e alle pentole nella credenza?

  20. R. Si

  21. D. Questa è la foto 33. E' una foto della

  22.  cucina da come si presenta. Giusto?

  23. R. Si

  24. D. La 28 è una foto dello stesso articolo. Sembra

  25. la cucina. Sarebbe corretto?

  26. R. si

  27. D. Ecco la 30, la 30 è la foto di un armadio-cabina?

  28. R. Quello è l'armadio cabina di Carlo,si


Pag.6

  1. D. E dove, questo armadio...in che posizione rispetto

  2.  alla casa?

  3. R. E' nella stanza da letto principale

  4. D. La foto 29, riconosce quella signora?

  5. R. Si, è il bagno di Carlo

  6. D. E anche quello è nella stanza da letto

  7. principale Signora?

  8. R. Si.

  9. D. O era, io direi

  10. Foto num 32 sono le cravatte del signor Parlanti?

  11. R. Si, esse sono...all'entrata dell'armadio-cabina

  12. D. Nella principale?

  13. R. si

  14. D. Foto 38 sono quelli i vestiti del sig. Parlanti?

  15. R. Si

  16. D. Nello stesso armadio il principale?

  17. R. Si

  18. D. Foto 39, è quello il letto della stanza principale

  19. signora?

  20. R. si

  21. D. Foto 43, è quella la toiletta della stanza da letto principale

  22. signora?

  23. R. Si, va con questa

  24. D. Va bene, grazie

  25. E lei ha indicato che la 39 è la stessa

  26. della 29 giusto?

  27. R. Bene, è un cassetto diverso

  28. D. Ma la stessa toilette giusto?


Pag.7

  1. R. Si

  2. D. Mi dispiace, Questa era la 43 che le ho mostrato. Mi scuso

  3. la 43 è la stessa toilette della 29.

  4. Giusto?

  5. R. Si

  6. D. Grazie

  7. Mostrandole la 31, che cosa è quello signora?

  8. R. Quella è l'entrata dell'armadio, armadio di servizio

  9. D. Nel corridoio tra le due stanze da letto e dove è

  10. il bagno nel suo appartamento?

  11. R. Si, uno di essi si

  12. D. E quella è la numero 34, è questa la foto del suo

  13. bagno?

  14. R. Quello era il bagno di Carlo

  15. D. E' questo il bagno principale o il bagno

  16. nel corridoio'

  17. R. Quello è il principale

  18. D. Questa è la foto num 40...43

  19. R. mi sto assicurando che sia il principale, si

  20. D. Va bene, sulla 41 riconosce quella foto signora?

  21. R. Quella è dell'ufficio

  22. D. Quella è dove c'è il computer, esatto?

  23. R. Si, c'è una tastiera

  24. D. Ecco una foto, la numero 42

  25.  E' quello è un divano signora?

  26. R. Si

  27. D. Ecco una foto, num 45

  28. E quello è uno sgabello nel soggiorno del suo


Pag. 8

1.  del suo appartamento, signora?

2.  R: Sono entrambi, si.

3.  D: Okay,eEd il pouff (poltrona), Ce ne è uno che sembra zebrato,

4.  ed uno semplicemente bianco in questa prova,

5.  corretto?

6.  R: Corretto

7.  D: Quale di questi, signora, -- quando lei testimoniò disse di che lui sedeva su uno

8.  di questi puff, su quale era, signora?

9.  R: Quello con le macchie tipo mucca

10.                      D: Lei vi ha fatto il cerchio sulla foto?

11.                     R: Si.

12.                      D: Per quale ragione?

13.                     R: Non lo rcordo.

14.                      D: Quella era la 45. Ecco la 44.

15.                     Questa è un'altra istantanea dell'ufficio, è corretto?

16.                     R:Si.

17.                     D: E questa foto, lei può vedere il computer,

18.                     è corretto?

19.                     R: Questi sono i suoi computer, si.

20.                      D: E anche loro erano tutti là quando la polizia si

21.                     è presentata il 19, vero?

22.                     R: Si, c'erano.

23.                     D: Ora prenda la 35, qui, signora,

24.                     R: Si.

25.                     D: E' la porta d'entrata, si?

26.                     R: Si, lo è.

27.                      D: In questa foto lei può vedere la bacheca,

28.                     Giusto?

 


Pag.9

  1. R. Si

  2. D. E anche la parte adiacente non è esatto?

  3. R. Si

  4. D. E mi sembra ci sia li una libreria ed un certo numero

  5. di video cassette su di essa, giusto?

  6. R. Si

  7. D. e quelle sono le video cassette che lei e il signor Parlanti

  8. condividevate?

  9. R. Si

  10. D. Ecco la foto num 40

  11. Riconosce quello?

  12. R. E' il mio bagno

  13. D. E quello è il corridoio del bagno, giusto?

  14. R. Si

  15. D. E questa è la foto num 36

  16. E questo è un deposito che stava sul balcone

  17. all'esterno del suo appartamento?

  18. R. Non è un balcone è un patio.

  19. D. Patio all'esterno del suo appartamento giusto?

  20. R. Si

  21. D. E signora quelle foto che io le ho appena mostrato

  22. riflettono come appariva il suo appartamento

  23. il 19 luglio 2002, giusto?

  24. R. Si

  25. Mr. Bamieh: Vostro onore, io ho intenzione di mostrare dalla 28 alla 45

  26. queste foto come prova a questo punto.

  27. Mr. Romero: obiezione vostro onore

  28. La Corte: richiesta accolta


Pag.10

  1. Mr. Bamieh: Possono essere note anche alla giuria

  2. Vostro Onore?

  3. La Corte: Qualche obiezione?

  4. Mr. Romero: Nessuna

  5. La Corte: Si, perfavore consegnatele al Magistrato inquirente

  6. Mr. Bamieh: Grazie

  7. D. (Da Mr. Bamieh) Ora signora lei aveva quello che si chiama

  8. 'delega notarile'  un documento firmato dal

  9. signor Parlanti, giusto?

  10. R. Ne avevo due, si

  11. D. Proprio, era suo intendimento che quel documento le dava

  12. il potere di controllare le finanze del signor

  13. Parlanti giusto?

  14. R. Si se necessario

  15. D. Era suo intendimento che quella delega, se voleva

  16. se era necessario le avrebbe permesso l'accesso

  17. ai suoi conti bancari, giusto?

  18. R. Si

  19. D. Ora signora, lei ha dichiarato nell'interrogatorio diretto

  20. che non voleva nulla degli effetti personali del signor Parlanti

  21. quando lei lo ha lasciato giusto?

  22. R. Non ricordo di averlo dichiarato, ma

  23. vero, si

  24. D. E signora, lei non desiderava prendere nulla

  25. Bene, lasciatemi chiedere questo

  26. quelle foto che lei fece con le due macchine fotografiche usa e getta

  27. le fece per documentare che non aveva portato

  28. nulla fuori dall'appartamento il 19?


Pag.11

  1. R. Non erano entrambe usa e getta, si l'ho fatto per questo

  2. D. Si , ha detto che le macchine non erano entrambe usa e getta

  3. R. Corretto

  4. D. Giusto, una era un usa e getta,

  5. corretto?

  6. R. Si

  7. D. L'altra era una macchina fotografica personale?

  8. R. Si

  9. D. Lei possiede ancora quella macchina fotografica?

  10. R. Si

  11. D. E lei fece quelle foto il 19 con quale macchina

  12. fotografica?

  13. R. La 35millimetri

  14. D. La sua macchina personale signora o la

  15. macchina usa e getta?

  16. R. Bene, io ho fatto le foto con entrambe

  17. non so quali delle due quali foto, forse un misto di

  18. entrambe

  19. D. Lei ha fatto quelle foto....quando lei ha fatto

  20. quelle foto - - lasci che lo chieda in quest'altro modo

  21. La sua testimonianza è che lei crede di aver fatto

  22. quelle foto sia con la sua macchina personale che

  23. con la usa e getta il 19?

  24. R. Dopo ho preso quello che mi apparteneva e l'ho portato

  25. fuori dall'appartamento e ho potuto metterlo in macchina

  26. D. Lei non sa - - che le foto che noi avevamo

  27. esaminando dalla 28 alla 45, lei non sa se ha fatto quelle foto

  28. lei non sa con quale macchina ha fatto quelle foto


Pag.12

  1. Giusto?

  2. R. Corretto

  3. D. Ora, lo ---ma lo scopo di scattare quelle foto

  4. era di documentare che non aveva preso nulla degli effetti

  5. personali del signor Parlanti? Giusto?

  6. R. Si, con il consiglio di un avvocato amico

  7. D. Ora signora, la polizia quando arrivò le chiese

  8. il permesso di prendere degli effetti personali

  9. del signor Parlanti?

  10. R. Si

  11. D. Lei le permise di accedere a qualcosa che la polizia voleva?

  12. R. Io non sono sicura di quello che sta chiedendo

  13. D. ha fatto qualche obiezione alla polizia che

  14. prendeva alcuni degli effetti personali del signor Parlanti?

  15. R. Loro non presero nessuno dei suoi effetti personali

  16. D. Quella non era la mia domanda, signora

  17. La polizia, fatemi ridire dall'inizio

  18. La polizia le chiese di voler prendere degli effetti

  19. personali del signor Parlanti quando arrivò il 19?

  20. R. Si riferisce alle cravatte...nel corridoio

  21. signore?

  22. D. Signora, ancora una sola domanda

  23. R. Io non capisco cosa mi sta chiedendo

  24. D. Io sto chiedendo, in qualsiasi momento del 19 quando

  25. la polizia arrivò le chiese di prendere degli effetti personali

  26. del signor Parlanti? Le hanno chiesto se potevano prendere

  27. qualcosa che apparteneva al signor Parlanti?

  28. R. Non ne sono sicura


Pag.13

  1. D. Le chiesero per esempio di poter prendere

  2.   il computer del signor Parlanti?

  3. R. No

  4. D. Le chiesero, per esempio, di prendere

  5.    le lenzuola che erano sul letto?

  6. R. No

  7. D. Le chiesero di esaminare il divano e di prendere

  8.    dei campioni di esso?

  9. R. Non sono sicura

  10. D. In qualsiasi momento lei disse loro che non potevano prendere

  11.   effetti personali del signor Parlanti? Che lei stava rifiutando

  12.   il permesso di prendere effetti personali?

  13. R. Loro non presero il suo computer

  14. D. La mia domanda, signora, in qualsiasi momento lei ha negato loro

  15.    la possibilità di prendere gli effetti personali del signor Parlanti?

  16. R. Io non sono sicura di quello che sta cercando di farmi dire

  17.   io non ricordo che essi avessero preso qualcosa

  18. D. Ancora una volta signora, lei ha rifiutato loro

  19.   ha negato loro l'opportunità di portare qualcosa fuori

  20.   dall'appartamento?

  21. R. No

  22. D. Ora, lei ricorda l'e-mail -- noi abbiamo parlato venerdì

  23.  circa Brian Whittney?

  24. R. Si

  25. D. Ricorda Mr. Whittney?

  26. R. Si, ricordo Brian

  27. D. Lei ha capito che lui è un amico

  28.    del signor Parlanti. Giusto?


Pag.14

  1. R.  Sì .

  2.  D ora, vi ricordate dello scambio di e-mail con il  sig.  Whitney e

  3.  di avergli detto che la vostra figlia avrebbe preso tutti i computers

  4.  nell'appartamento?

  5.  R.  No .

  6.  D .vi ricordate di aver spedito delle e-mail e di aver detto che il resto

  7. della proprietà l’avreste  concordata con lui?

  8.  R. posso vedere le e-mail, prego? 

  9.  D. Ma'am, ascolti ancora la mia domanda. 

  10. R.  No.  Posso vedere le

  11. e-mails a cui vi state riferendo?

  12. D. Ma'am, risponda alle domande, per favore.

  13. D.  Non mi ricordo. 

  14. R -- vi ricordate di aver spedito le e-mail al sig. Whitney e di aver detto, "

  15. gli ho dato tre settimane per fare la cosa giusta,

  16.  ma non pensava di avermi fatto alcun che'.  Così questa è la storia "?

  17.  D.  No, non mi ricordo di quello. 

  18. SIG. BAMIEH:  Successivamente, nell'ordine, per favore. 

  19. Posso avvicinarsi a ancora, vostro Onore?

  20.  LA CORTE:  Sì. 

  21. D (dal sig. Bamieh) mostrandovi che cosa è stato contrassegnato come difesa F,

  22. solo  un secondo per leggerlo. 

  23. R. (testimone acconsente.)  

  24. LA CORTE:  Ma'am, siete il nostro interprete per il nostro testimone,

  25. quello che parla italiano? 

  26.  INTERPRETE:  Sì.

  27.  LA CORTE:  Credo che il testimone sia all'esterno, se desiderate passare

  28. un pò di tempo con lei,


Pag.15

  1. se desiderate farlo mentre noi ci occupiamo di altri aspetti.

  2. Continuiamo.

  3. SIG. BAMIEH:  Grazie. 

  4. D (dal sig. Bamieh) Ma'am avete quelle e-mail davanti

  5.  a voi? 

  6. R.  Le sto leggendo, signore. 

  7. D nel momento stesso in cui le state leggendo, Ma'am,

  8.  se potreste guardarmi e farmi sapere ciò che state leggendo, lo apprezzerei .

  9.  R.  D’accordo . 

  10. D . Ora, ma'am, non è vero che la e-mail è stata spedita da voi  al

  11. sig. Whitney?

  12. R.  In parte, sì. 

  13. D. State -- state dicendo che l'altra parte non lo è? 

  14. R.  Una parte non è stata mandata da me, sì. 

  15. D.  Va bene. Ora, ma'am, prendiamo questa e-mail – solo per essere chiari,

  16.     reperto F. 

  17. La state guardando? 

  18. R.  Sì . 

  19. D. Ora, il primo paragrafo, ma'am, proviene da voi? 

  20. R.  Sì . 

  21. D il secondo paragrafo, ma'am, proviene da voi?

  22.  R.  Ci sono parti non giuste. 

  23. D. Così, state dicendo che alcune cose nel secondo paragrafo

  24. non sono giuste? 

  25. R.  Sì . 

  26. D. E che cosa c’è nel secondo paragrafo che voi dite essere

  27.  giusto, ma'am? 

  28. R.  Alcune parti non sono state scritte da me.


Pag.16

  1. D. Non ricorda di averlo scritto questo, ma'am? 

  2. R.  Alcune sì.  D’accordo. 

  3. D. Allora ricorda di aver scritto alcune parti a

  4.  Mr Whitney? 

  5. R.  Sì .

  6.  D. E la data su esso, è datata 28 agosto 2002; 

  7. è corretto? 

  8. R.  Sì . 

  9. D. E si  ricorda di aver spedito una e-mail intorno a quel periodo

  10.    al sig. Whitney ? 

  11. R. Si

  12. D. E la vostra – voi state testimoniando che parte di

  13.   questa e-mail che ha mandato è stata modificata?

  14. E’ stato aggiunto qualcosa?

  15. R E' stata cambiata

  16. D. cosa è stato cambiato?

  17. R. Bene, io non potevo avere una pistola non ho

  18.    il porto d'armi

  19. D. Bene, mi faccia chiedere questo:

  20. Ricorda di aver fatto una dichiarazione sul fatto

  21. di avere una pistola in un e-mail precedente forse a Katia?

  22. R. No

  23. D. Okay. La parte di questa e-mail in cui dice di avere

  24. una pistola crede sia stata aggiunta

  25. corretto?

  26. A. Si

  27. D. Nient'altro?

  28.   Ora, mi faccia chiedere circa la riga: "sto imballando una pistola".


Pag. 17

  1.   Lei ricorda -- the police safe house.Questa è una frase

  2.   che legge, "Questa e’ la cosa piu’ pazzesca in cui

  3.   sono stata coinvolta". Io sono in un casa della polizia e pulisco una pistola"

  4.   Ora, è la parte "casa della polizia" parte di questo,

  5.   è stato aggiunto "sto pulendo una pistola" quale parte?

  6. R. Giusto la parte "sto pulendo una pistola".

  7. D. Okay. Nent'altro - non ricorda di aver scritto

  8.    in questa e-mail?

  9. R. Quel paragrafo, il resto è corretto

  10. D. il resto della seconda parte è corretto?

  11. R. Si

  12. D. Quindi, "non penso sia necessario usarla a mi

  13.    dicono che ha commesso 6 crimini"

  14. R. Bene, "non penso di aver bisogno di usarla contro di lui"

  15.    fa parte del paragrafo della pistola

  16. D. Anche questo è scorretto?

  17. R. Si

  18. D. L'ultima parte di questo, " io lo amo e lui mente su tutto

  19.    e a tutti, incluso i suoi avocati.

  20.    E' solo questo che avete scritto?

  21. R. Si

  22. D. Dunque, sotto la parte della pistola, nel secondo

  23.    paragrafo, pensa di aver scritto tutto lei

  24. R. Si

  25. D. Ora, il terzo paragrafo, signora.

  26. R. Si Perchè I'm supposed to pay his bill

  27.    whit the rest of it

  28. D. Signora, lei pensa di aver scritto il terzo

 


 

Pag. 18

 

  1. paragrafo

  2. R. Si

  3. D. Tutto?

  4. R. Si

  5. D. Okay. Il terzo paragrafo, mi corregga se sbaglio,

  6.    non è vero che dichiara, "Carlo intendeva pagare

  7.    il college di mia figlia.

  8.    lei prenderebbe il computer?

  9. Mr. ROMERO: Obiection. Calls for hearsay.

  10. THE COURT: Sustained

  11. Mr. BAMIEH: posso avvicinarmi vostro onore? Mi permetto

  12.     di spiegare

  13. THE COURT: Alla testimone o al banco?

  14. MR BAMIEH: al banco. Voglio giusto

  15.   spiegare alla corte

  16. ///

  17.               (conferenza fuori record)

  18. ///

  19. LA CORTE: grazie, per la consulenza. L'obiezione è ritirata.

  20.    può continuare ad interrogare.

  21. (By Mr. Bamieh) Signora, ancora una volta, mi corregga

  22.   se leggo scorrettamente qualcosa nel paragrafo

  23. R. Va bene

  24. D. Lei ha testimoniato di aver scritto

  25.   quanto segue e Mr. Whitney:

  26.   "Carlo aveva promesso di pagare il college di mia figlia.

  27.   Quindi, lei prenderebbe il computer nell'appartamento

  28.   Ed io prenderei il resto, come devo fare per favore?"


 

Pag. 19

  1. Avete scritto questo, signora?

  2. R. si, l'ho fatto

  3. D. e non è vero forse, signora, che nella stessa email lei

  4.  dice a Mr. Whitney che vuole aiutarlo con il

  5.  business di ODBCFace?

  6. R. non è esattamente questo che intendevo

  7. D. Non dice che se lui ha bisogno di ottenere materiale

  8.   di aiuto per ODBC Face dall'appartamento, sarebbe

  9.   stata felice di aiutarlo?

  10. R. Io intendevo inviarlo a lui. Ma non

  11.    volevo dire che volevo soldi

  12.    per questo. Lo avrei fatto per cortesia

  13. D.  Si è offerta di fare questo?

  14. R. Si 

  15. D. Ora, lei ha portato via qualcosa ad

  16.  Ardmore, Oklahoma?

  17. R. Non ho preso nulla che non

  18.   fosse mio

  19. D. Quindi, quando ha scritto a Mr. Whittney che

  20.  sarebbe stata felice di aiutarlo -- o scusi -

  21.  lo avrebbe aiutato in qualsiasi maniera possibile

  22.  con ODBC Face, avrebbe preso

  23.  dall'appartamento il materiale per ODBC Face, sarebbe

  24.  quindi tornata in California nell'appartamento

  25.  per prendere il materiale da inviare al Mr. Whittney corretto?

  26. R. Si. Ma non ci sono mai ritornata

  27. D. Ora, può guardare il quarto paragrafo e mi dice

  28.   se c'è qualcosa in questo paragrafo che sia


Pag. 20

  1. stato modificato?

  2. (la testimone acconsente)

  3. D. Gia fatto col quarto paragrafo?

  4. R. Me ne sto assicurando

  5. D. Okay

  6. R. Non sono sicura dell'ultima frase - -

  7.  proprio l'ultima frase

  8. D. Proprio l'ultima dove dice "gli ho dato

  9.  tre settimane di tempo per fare la cosa giusta e lui

  10.  pensa di non avermi fatto nulla?

  11. R. "questa è la storia"

  12. D. E' dell'intera frase che non è sicura?

  13. R. Si

  14. D. Lei sta testimoniando che pensa di non aver scritto

  15.   questo?

  16. R. Corretto

  17. D. Quindi qualcuno ha aggiunto questa frase alla sua

  18.   email? questa è la sua testimonianza?

  19.  Si

  20. D. Ma tutto il resto dice di averlo scritto,

  21.     di aver scritto questo corretto?

  22.   Lei crede di aver scritto tutto il resto?

  23.  Si

  24. D. Nel suo appartamento dove viveva con Mr. Parlanti

  25.   dopo la violenza, c'è stata qualche riparazione del

  26.   muro o di qualsiasi altra cosa?

  27. R.  No, non ce ne è stato bisogno

  28. D. Quindi, le foto che abbiamo visto


Pag. 21

  1.    che riprendono il muro sono state scattate

  2.    dopo che la violenza sarebbe avventura corretto?

  3. R. Scusi, mi ripeta l'ultima parte

  4. D. Le foto dei muri che lei aveva scattato all'appartamento

  5.    mostrano esattamente come erano i muri; per esempio

  6.    il primo luglio del 2002?

  7. R. Si

  8. MR. BAMIEH: posso avvicinarmi ancora, vostro Onore perfavore?

  9. LA CORTE: Si

  10. (da Mr. Bamieh) Ms. White, la -- le faccio vedere

  11.   il popolo 35, la bacheca vicino la porta, prima che

  12.   scattasse questa foto, ha rimosso nulla da essa?

  13. R. Non ricordo di aver rimosso nulla

  14. D. E la fotografia della parete adiacente, quando lei parla

  15. di “parete adiacente”, intende

  16. proprio quel muro dove la porta si chiude dall'esterno,

  17. o si apre dall'interno?

  18. R. Si

  19. D. In sede di interrogatorio, signora, lei ha testimoniato

  20. che pochi minuti dopo essere andata a letto, il sig. Parlanti

  21. entrò nella sua camera da letto.

  22. Ricorda di averlo detto, signora?

  23. Si, signore. Si.

  24. D. E quando – parlammo della lettera che lei scrisse

  25. al dr. Faber?

  26. R. Si

  27. E lei disse la stessa cosa nella lettera al

  28. dr. Faber; dopo qualche minuto, entrò nella camera da letto,

  29. corretto?


Pag. 22

  1. R. Si

  2. D. In sede di interrogatorio, ha testimoniato che la notte

  3.   del 29 giugno '02, poteva essere il primo mattino dell'1

  4.   (sic) il pene del Sig. Parlanti penetrò la sua vagina i tre

  5.   diverse occasioni.

  6.   Lei ricorda di avere testimoniato così,signora?

  7. R. Prego, dovrebbe andare più piano

  8. D. Daccordo. Lei ricorda di avere testimoniato in sede di

  9.    interrogatorio che la notte del 29 giugno, fino

  10.    al mattino del – ho dimenticato il giorno 30, mi spiace,

  11.    il 30 giugno '02, il pene del signor Parlanti penetrò

  12.    la sua vagina in tre diverse occasioni?

  13.    Ricorda di avere testimoniato così, signora?

  14. R. Si

  15. D. Ed è corretto, signora?

  16. R. Almeno tre volte, si.

  17. Mr. Romero: Mi spiace. Non ho sentito la risposta,

  18.     vostro Onore

  19. LA TESTIMONE: Almeno tre volte, si.

  20. D. (da Mr. Bamieh) Almeno tre volte, signora?

  21.    Sta dicendo che sono state più di tre volte durante

  22.     questo alterco?

  23. R. tre o quattro volte, si.

  24.    In sede di interrogatorio, lei ha testimoniato tre volte;

  25.    non è corretto, signora?

  26. R. Signore, è stato tre anni fa. Questo l'ultima da

  27. MR. BAMIEH: Obiezione. Non risponde, vostro Onore.

  28. MR. ROMERO: Obiezione. Credo stia rispondendo.


Pag. 23

  1. LA CORTE: La signora non collabora. E' reticente.

  2. D. (da Mr. Bamieh) Signora, nell'interrogatorio della

  3.   scorsa settimana, lei ha testimoniato che ci sono state 3 volte

  4.   tra la notte del 29 e il mattino del 30 in cui

  5.   è stata penetrata dal sig. Parlanti.

  6.   Si ricorda di avere testimoniato così, signora?

  7. R. Si

  8. D. Ora lei sta dicendo che crede ci sia stata almeno

  9.   un'altra volte durante l'intero

  10.   alterco?

  11. R. si.

  12. D. Lei pensa sia andata così?

  13. R. si.

  14. D. Quante altre volte pensa sia successo?

  15. R. Tre o quattro volte.

  16. D. Lei pensa siano state tre o quattro volte?

  17. R. Si

  18. D. Signora, è il suo – ora, durante l'interrogatorio della

  19.   scorsa settimana, lei ha testimoniato su due di queste

  20.   occasioni, quando il sig. Parlanti penetrò la sua vagina con

  21.   il suo pene senza il suo consenso, in quanto lei era legata.

  22.   Lei ricorda di avere così testimoniato, sinora?

  23. R. Si

  24. D. Ci furono – ci fu un'altra simile occasione, una

  25.   terza occasione, in cui era legata o le altre volte

  26.   in cui era slegata?

  27. R. Prego parli più lentamente e mi ripeta la domanda.

  28. D. Certo. Signora, lei ha testimoniato alla scorsa udienza


Pag. 24

  1.  che in due di queste occasioni in cui il sig. Parlanti l'ha

  2.  penetrata, lei era legata.

  3.  Ricorda di avere testimoniato questi fatti, signora?

  4. R. Si.

  5. D. E ricorda, se ci sono state altre volte – tra le due su cui

  6.  ha testimoniato, in cui lei era legata

  7.  e il suo pene penetrò la sua vagina?

  8. R. Mi spiace, ho problemi a capire cosa

  9.  mi sta chiedendo. Mi ripeta la domanda

  10. D. Bene. Durante l'interrogatorio, signora, lei ricorda

  11.  di avere testimoniato che ci sono state due occasioni in cui

  12.  era legata? E quando dico “legata”, per essere chiari, lei

  13.  ha dichiarato che i suoi polsi erano legati alle sue

  14.  caviglie con dei lacci In due occasioni, mentre era legata

  15.  in questo modo, il sig. Parlanti la penetrò.

  16.  Lei ricorda di avere testimoniato questi fatti?

  17. R. Si.

  18. D. E' preciso, signora?

  19. R. Si.

  20. D. quindi non ci sono state altre volte in cui lei era

  21.  legata in quel modo durante una penetrazione da parte del

  22.  Signor Parlanti, è corretto?

  23. R. E' molto difficile per me ricordare a meno che io non

  24.  vada in ordine cronologico perchè ho difficoltà a ricordare

  25.  senza farlo dall'inizio alla fine. Io credo che ci siano

  26. state tre volte in cui ero legata ed una in cui non lo ero.

  27. D. Così. Le crede ci siano state tre occasioni in cui lei

  28.  era legata, con i suoi polsi erano legati alle sue caviglie.


Pag. 25

  1. R: Sì.
  2. D: ... dove il pene del Sig. Parlanti ha penetrato la
  3.  sua vagina; è corretto?
  4. R: Sì.
  5. D: E poi una volta quando lei non era legata;
  6.   è corretto?
  7. R: Sì.
  8. D: E quella volta in cui lei non era legata fu anche la volta in cui il Sig. Parlanti
  9. le ha chiesto, secondo la testimonianza già resa da lei, di fare l'amore con lui?
  10. R: Sì.
  11. D: Si tratta di quella occasione lì?
  12. R: Sì.
  13. D: E quella fu l'occasione in cui lei sentiva un dolore
  14. tale che lui l'ha scagliata lontana da sé, è corretto?
  15. R: Sì.
  16. D: E, dopo, poi ... e in quell'occasione, lui ha legato insieme i
  17. vostri polsi ed è andato a letto; è corretto?
  18. R: Sì.
  19. D: Ora, lei concorda con me che questi eventi erano
  20. molto più freschi nella sua memoria quando lei ne parlò con il primo funzionario
  21. di polizia che si occupò del caso il 18 luglio 2002; è corretto?
  22. R: Sì.
  23. D: Era molto più facile per lei all'epoca ricordare i
  24. fatti ed i dettagli di ciò che le successe a quel tempo, corretto?
  25. R: Sì.
  26. D: Ora, Signora, in quell'occasione, quando lei parlò con il funzionario,
  27. si ricorda per caso il suo nome, si chiamava Fullerton?
  28. R: Sì.

Pag. 26

  1. D: Quando parlò con il funzionario Fullerton, Signora,
  2. lei riferì di sole tre occasioni in cui il pene del
  3. Sig. Parlanti penetrò la sua vagina quella sera.
  4. LA CORTE: Si tratta di una domanda, Sig. Bamieh?
  5. D (da parte del Sig. Bamieh): E' corretto, Signora?
  6. SIG. BAMIEH: Chiedo scusa, vostro Onore.
  7. R: Non ricordo.
  8. D (da parte del Sig. Bamieh): Signora, quando lei dice
  9. che si ricorda le cose nell'ordine cronologico in cui
  10. sono avvenute, intende dire che si riferisce agli
  11. eventi che avvennero in quella serata; è corretto?
  12. R: Ho difficoltà a ricordare le cose un passo per
  13. volta. E quando sono sotto pressione, mi diventa
  14. ancora più difficile. Sono sincera, signore.
  15. D: Quindi, quella notte, quando rese
  16. testimonianza, lei si ricorda, per esempio, se procediamo in ordine
  17. cornologico, che il Sig. Parlanti bevve due litri di vino, corretto?
  18. R: Sì.
  19. D: E anche che lei stessa andò al negozio per
  20.  comprare altri due litri, corretto?
  21. R: Sì.
  22. D: E che lui si arrabbiò con lei quando rientrò
  23.  in casa, corretto?
  24. R: Sì.
  25. D: E che poi lei andò a letto, corretto?
  26. R: Sì.
  27. D: E quando lei andò a letto, quando andò a letto,
  28. lei si ricorda di essersi messa il pigiama, corretto?

Pag. 27

  1. R: Sì.
  2. D: E, secondo ciò che si ricorda adesso, come era quel pigiama?
  3. R: Una camiciola e pantaloncini boxer.
  4. D: La camiciola era la parte superiore del pigiama; è corretto?
  5. R: Sì.
  6. D: E poi, dopo essere andata a letto, lei si ricorda
  7.  che alcuni minuti dopo il Sig. Parlanti è piombato
  8.  nella sua camera da letto, corretto?
  9. R: Sì.
  10. D: E quando è piombato nella sua camera da letto, lei si ricorda
  11. che le disse che voleva che lei lasciasse l'appartamento, corretto?
  12. R: Sì.
  13. D: E lei si ricorda di essersi alzata dal letto e di essersi
  14. vestita ... di aver cercato di vestirsi, corretto?
  15. R: Ho cercato di vestirmi, sì.
  16. D: Ha indossato un diverso top, una maglietta
  17.  diversa dalla parte superiore del suo pigiama a
  18.  quel punto, non è vero, signora?
  19. R: No, non l'ho fatto.
  20. D: Signora, all'udienza preliminare, lei si ricorda di aver
  21. reso testimonianza di essersi infilata un top quando si alzò dal letto?
  22. R: Non ricordo, ma non lo feci. Non ebbi la possibilità di
  23. cambiarmi. Volevo cambiarmi. Lui non me lo permise.
  24. SIG. BAMIEH: Sig. Romero, pagina 6 della trascrizione
  25. dell'udienza preliminare. Posso avvicinarmi, vostro Onore?
  26. LA CORTE: Sì.
  27. D (da parte del Sig. Bamieh): Signora White, le mostro nuovamente
  28. una copia della trascrizione della sua udienza preliminare; è corretto?

 


Pag. 28

  1. R: si
  2. D: sto seguendo la pagina 6 della trascrizione. Okay,
  3.   comincio -- comincerò dalla linea 16, così da
  4.   darle un riferimento, okay, signora?
  5.   Mi segue?
  6. R: si.
  7. D: Mi dica se sto leggendo correttamente, okay? Mi
  8.  lasci cominciare dalla linea 14, tanto per cominciare
  9.  con una domanda invece che con una risposta.
  10. Mi segue alla linea 14, signora?
  11. R: si.

 

  1. D: si ricorda se Mr. Parlanti le disse --
  2. Mr. Romero: avrei un’obiezione. Si riferisce ad un “sentito dire”.
  3. Lo sta usando per rinfrescarle la memoria o per accusarla?
  4. La Corte: non è chiaro cosa stia facendo, Mr. Bamieh.
  5. Mr. Bamieh: sto arrivando alla formulazione dell’accusa.
  6. La sto contestualizzando per non avere delle incomprensioni
  7. su quello che la signora disse all’udienza preliminare. (Ascolto dell’audio)
  8. La Corte: se c’è un’affermazione inconsistente,
  9.  il contesto non è necessario.
  10. Mr. Bamieh: si, vostro Onore. Posso venire a conferire?
  11. La Corte: si

 

  1. ///
  2. (conferimento allo scranno del giudice tenuto fuori dalle registrazioni)
  3. ///

 

  1. la Corte: a posto. Grazie, avvocato. L’obiezione

 

  1.  è respinta. Può procedere.

 

  1. D (di Mr. Bamieh): signora White, riproviamo, le mostro

 

 


Pag. 29

  1. pagina 6 del -- della sua udienza preliminare, alla linea 14.
  2. Mi segue, signora?
  3. R: si.
  4. D: come prima, mi corregga se leggo qualcosa
  5. di errato.
  6. “Domanda: si ricorda se Mr. Parlanti le disse
  7.  qualcosa?
  8. Risposta: era arrabbiato perché ero a letto. Mi disse,
  9.  ‘non voglio che tu stia a letto. Voglio che tu
  10. te ne vada.’
  11. “Domanda: cosa gli rispose?
  12. “Risposta: ero scioccata, e cominciai a
  13. uscire dal letto.
  14. “Domanda: si stava preparando ad andarsene?
  15. “Risposta: si. Cominciai a vestirmi.
  16. “Domanda: riuscì a vestirsi?
  17. “Risposta: non del tutto.
  18. “Domanda: cosa riuscì a indossare?
  19. “Risposta: un top.”
  20. D: ho letto correttamente, signora?
  21. R: si.
  22. D: e le domande poste in questa udienza
  23.  preliminare, furono su diretto interrogatorio da
  24.  parte di Mr. Romero; è corretto?
  25. R: si.
  26. D: ora, signora, dal quel punto, da quel momento, al momento in
  27. cui cominciò a vestirsi, fuori dal letto, in quell’istante,
  28. cominciò ad incamminarsi verso la porta principale dell’appartamento;

Pag. 30

1.  è corretto?

2.  R: No. Carlo mi ha trascinata per il braccio destro.

3.  D: Quando ha parlato con il Detective Reilly dell'Ufficio

4.  dello Sceriffo della Contea di Ventura, e cioè il 19, si ricorda?,

5.  eravate seduti sul sedile posteriore dell'automobile nella piazza Civic Art Plaza?

6.  R: Sì, sì.

7.  D: Quando lei parlò con lui ... e ne abbiamo parlato già venerdì ...

8.  lei si rende conto che ciò che lei gli disse fu

9.   registrato e costituisce una dichiarazione, è corretto?

10.                     R: Sì.

11.                     D: E a quel punto, lei si ricorda di aver

12.                      raccontato al Detective Reilly, "Mi sono

13.                      preparata per uscire e poi mi sono diretta alla

14.                      porta di ingresso"? Si ricorda di avergli detto questo?

15.                     R: Può darsi che gli abbia detto questo. Non ricordo.

16.                     D: Non risponde forse alla verità, signora, che

17.                      lei non disse mai al Deputy (vice) Fullerton che

18.                      il Sig. Parlanti la afferrò e la trascinò alla porta d'ingresso?

19.                     R: Io ... Io non so che cosa dissi loro, signore.

20.                      Io non sapevo che fosse necessario essere esattamente precisi

21.                     quando si racconta alla polizia, quando si rilascia dichiarazioni

22.                     alla polizia, passo dopo passo, su ciò che esattamente è avvenuto, passo passo.

23.                     D: Venerdì abbiamo parlato ... lei scrisse una lettera alla

24.                     dottoressa Barbara Farber. Questo se lo ricorda, signora?

25.                     R: Sì, signore.

26.                     D: E si ricorda di aver scritto una lettera del

27.                      genere; è corretto, signora?

28.                     R: Sì, signore.

 


Pag. 31

1.  D: In quella lettera, lei fece del suo meglio per raccontare la verità?

2.  R: Come sempre, sì.

3.  SIG. BAMIEH: Posso avvicinarmi, vostro Onore?

4.  LA CORTE: Sì.

5.  D (da parte del Sig. Bamieh): Le sto mostrando un

6.   reperto identificato come Difesa G, signora?

7.  LA CORTE: C'è un problema, Sig. Bamieh. Il cancelliere.

8.  ha messo il segno identificativo di quei documenti

9.   sulla busta esterna, e lei ha appena rimosso i documenti dalla busta.

10.                     Quindi, abbiamo necessità di assicurarci che rimangano tutti insieme.

11.                     Quindi, se vorrà fare attenzione a ciò, gliene sarei grato.

12.                     SIG. BAMIEH: Lo farò, vostro Onore. Grazie.

13.                     D (da parte del Sig. Bamieh): Per maggior chiarezza, ciò che ho fatto

14.                     è stato rimuovere le pagine del reperto Difesa G, tre pagine; una, due, tre, è corretto?

15.                     R: OK. Sì.

16.                     D: Concorda con me che la prima pagina è la copia

17.                      di una busta?

18.                     R: Sì.

19.                     D: L'esterno della busta ...

20.                     R: Sì.

21.                     D: ... è corretto? E sarebbe corretto affermare

22.                      che è indirizzata alla Dottoressa

23.                     Barbara Farber?

24.                     R: Sì.

25.                     D: E c'è anche l'indirizzo del mittente, White, e lei ha indicato

26.                     il suo indirizzo di Triunfo come indirizzo del mittente, corretto?

27.                     R: Sì.

28.                     D: Tuttavia, il timbro postale sembra essere ... e lei

 


Pag. 32

1.  dovrà guardare molto da vicino per leggerlo ... Oklahoma City, corretto?

2.  R: Sì.

3.  D: E lei spedì questa lettera alla Dottoressa Farber

4.   da Oklahoma City; non è vero?

5.  R: No.

6.  D: E da dove, invece, si ricorda di averla spedita?

7.  R: Ardmore, Oklahoma.

8.  D: Dall'Oklahoma ... lo Stato dell'Oklahoma, per la

9.   Dottoressa Farber, corretto?

10.                     R: Sì.

11.                     D. Lasci che adesso metta da parte quest'altro reperto.

12.                     E l'altra parte del G è composto da due pagine, corretto?

13.                     R: Sì.

14.                     D: OK. Adesso, signora, le chiederò di cominciare dal terzo paragrafo,

15.                     perché la mia domanda si incentrerà su quello, e voglio che lei si prenda

16.                     tutto il tempo per leggere a voce alta quel terzo paragrafo. E quando avrà terminato

17.                     di leggere quello, per favore alzi lo sguardo per

18.                      guardarmi, per favore. Per maggior chiarezza, la

19.                      prego di leggere il terzo paragrafo per

20.                      inquadrarlo nel suo contesto e le prime due

21.                      frasi del quarto paragrafo sulla prima pagina.

22.                     R: Mi scusi. Cosa devo fare? Mi sta dando troppe

23.                      cose da fare contemporaneamente.

24.                     D: Va bene. Legga il terzo paragrafo, e poi

25.                      procediamo da lì.

26.                     R: OK. Ma qual'è il problema con il terzo paragrafo?

27.                     D: Ha letto il terzo paragrafo, signora?

28.                     R: Sì.

 


 

 

 

Pag. 33

  1. Ora, per favore, legga le due frasi successive,
  2. al quarto paragrafo.
  3. R. Ok.
  4. D. E’ vero che il 29 del 2002 ha descritto l’accaduto
  5.  alla dottoressa Faber? E’ corretto?
  6. R. In modo simile, sì.
  7. D. E’ vero che quando – cioè che ha descritto il
  8.  momento in cui il Parlanti è entrato in camera sua e
  9.  le ha detto di andarsene, è corretto?
  10. R. Sì.
  11. D. E ha descritto di come si è alzata e ha
  12.  incominciato a vestirsi, è corretto?
  13. R. Si, certo.
  14. D. E poi ha detto “mi sono alzata per vestirmi e lui si arrabbiato
  15. di più con me, e mi ha seguito fino alla porta”?
  16. R. E’ ciò che ho detto, sì.
  17. Q. E questa lettera, signora, se guarda il francobollo,
  18. ricononosce che il francobollo porta il timbro del 13 settembre del 2002?
  19. R. Sì.
  20. D. Nella sua lettera al dottor Faber… aspetti,
  21.  no, mi lasci riformulare.
  22. Ma va tutto bene, signora?
  23. R. ho. Ho l’emicrania.
  24. D. Riesce a rispondere alle mie domande, signora?
  25. R. Sì.
  26. D. Signora, il… oggi ha preso dei farmaci,
  27.  signora?
  28. R. Ho preso l’Imitrex.

Pag. 34

  1. D. Di che cosa si tratta, signora?
  2. R. E' per l'emicrania.
  3. D. Ora, a proposito di emicranie, nel confronto
  4.  diretto ha testimoniato di avere ottenuto alcune
  5.  medicine per la depressione del Parlanti. E' vero?
  6. R. Mi scusi, può ripetere la domanda?
  7. D. Ha testimoniato durante il confronto diretto che
  8.  quando viveva con il Parlanti, era solita andare a procurarsi
  9. le sue medicin per la depressione. E' ciò che ha testimoniato, signora.
  10. R. Sì.
  11. D. Si ricorda di avere reso questa testimonianza?
  12. R. Sì.
  13. Q. Come faceva a sapere che si trattava di medicinali per la depressione?
  14. R. Perché l'ho portato nell'ufficio del dottor
  15.  Stencil a Carmel.
  16. D. Quelle medicine erano per lei, signora?
  17. R. No, io non prendo antidepressivi.
  18. D. Quando ha parlato al detective Reilly, gli ha
  19.  detto che il Parlanti non assumeva alcuna
  20. mmedicina.Che non prende nemmeno un'aspirina. Si
  21. ricorda di aver detto queso al detective?
  22. R. A quel tempo, non lo era.
  23. D. Prego?
  24. R. A quel tempo non prendeva nessuna medicina.
  25. D. Intende dire quando ha parlato con  il detective Reilly.
  26. R. Esatto.
  27. Q. Quindi, quando il detective Reilly le ha chiesto:
  28. "Il signor Parlanti prende delle medicine?" e lei ha risposto "No

Pag. 35

  1. non prende nemmeno un'aspirina", si riferiva solo a
  2.  quel giorno, giusto?
  3. R. A quel periodo, sì.
  4. D. Ora, signora, quando viveva con il Parlanti, lei aveva
  5. accesso alla sua rubrica sul suo computer, giusto?
  6. R. Sì, se volevo.
  7. D. E a volte otteneva gli indirizzi di alcune delle
  8.  sue precedenti fidanzate e dei suoi amici, giusto?
  9. R. Sì.
  10. D. E scriveva loro per email, giusto?
  11. R. Su sua richiesta, sì.
  12. D. Ha mai spedito email senza dirgli nulla?
  13. R. No.
  14. D. Ora, quando ha deposto la sua testimonianza
  15. nel confronto diretto, ha detto che il Parlanti
  16. la ha afferrata per la gola, la parte superiore,
  17. e le sbattuto la testa contro la bacheca. E' giusto?
  18. R. Sì.
  19. D. E quando ha scritto la sua lettera alla
  20.  dottoressa Faber, le ha raccontato che le aveva
  21.  sbattuto la testa così forte da mordersi la lingua
  22. da entrambi i lati. Si ricorda di avere detto ciò?
  23. R. Probabilmente l'ho fatto.
  24. D. Probabilmente lo ha scritto?
  25. R. Dico, probabilmente mi sono effettivamente morsa la lingua da entrambi i lati.
  26. D. Signora White, si ricorda di avere raccontato
  27.  questo all'agente Fullerton?
  28. R. Signore, non è possibile in un periodo di due

 


Pag. 36

  1. ore e mezza o tre...
  2. BAMIEH: Obiezione. Non ha risposto.
  3. TESTIMONE: ... Mi ricordo tutto ciò che mi ha fatto.
  4. CORTE: La sua obiezione era, domanda non risposta?
  5. BAMIEH: Sì.
  6. CORTE: Accolta.
  7. D. (di Bamieh) Signora, si ricorda di avere detto, in
  8.  qualsiasi momento, all'agente Fullerton di essersi morsicata
  9. la lingua da entrambe le parti mentre il Parlanti le stava sbattendo la testa?
  10. R. No, non ricordo di averglielo detto.
  11. D. E al detective Reilly? Si ricorda di avergli detto, in qualsiasi momento, di
  12. essersi morsicata la lingua da entrambe le parti mentre il Parlanti le stava sbattendo la testa?
  13. R. Non mi ricordo.
  14. D. Si ricorda di avere scritto una lettera
  15.  all'avvocato del Parlanti, Chris Highland, e al
  16.  suo assistente, Ron... non mi ricordo il cognome?
  17. R. Sì, mi ricordo.
  18. D. Si ricorda il cognome di Ron?
  19. R. No.
  20. D. Comunque non sono io, giusto?
  21. R. Mi scusi?
  22. D. Non sono io. Le si riferisce a... quando dice
  23.  Chris e Ron, si riferisce a Chris Highland e al suo associato,
  24. non sono io quel "Ron" a cui fa riferimento nella lettera?
  25. R. No.
  26. D. E lei ha scritto una lettera... si ricorda di
  27.  avere scritto una lettera a Chris e a Ron dove descriveva
  28. l'incidente avvenuto tra lei e il sig. Parlanti?

 


Pag. 37

 

  1. R: Sì.
  2. D: Lei si ricorda di aver scritto in quella lettera
  3.  che il Sig. Parlanti l'aveva violentata tre volte?
  4. R: Lei ha la lettera, Signore?
  5. D: Signora, la mia domanda era: Lei si ricorda di aver
  6.  scritto in quella lettera ...
  7. R: Non ricordo. Ma, se lei ha la lettera,
  8.  la vorrei vedere.
  9. D: La sua risposta è: Lei non si ricorda di aver scritto quelle cose?
  10. R: Ricordo di aver scritto una lettera, ma non
  11.  ne ricordo il contenuto.
  12. D: In che periodo di tempo si ricorda di aver
  13.  scritto quella lettera?
  14. R: Fu dopo la violenza carnale.
  15. D: In che periodo, quindi? Nel 2002? nel 2003?
  16. R: Nel 2002.
  17. D: Fu prima dell'ottobre '02?
  18. R: Non lo so, Signore.
  19. D: Lei pensa che fosse nello stesso periodo in
  20.  cui scrisse una lettera anche al Dott. Farber?
  21. R: E' probabile.
  22. D: E lei tentava di raccontare la verità in
  23.  quella lettera, Signora?
  24. R: Come sempre, sì.
  25. SIG. BAMIEH: Sig. Romero, vorrei avvicinarmi con
  26.  le pagine di indagine 380, 381 e 382. Posso avvicinarmi, vostro Onore?
  27. LA CORTE: Sì.
  28. D (da parte del Sig. Bamieh): Le mostro ciò che e stato contrassegnato come

 


Pag. 38

  1. il reperto contrassegnato H consta di una, due, tre pagine?
  2. R: Sì.
  3. D: Lasci che lo prenda io. Adesso, a questo punto, le
  4.  porgo il reperto H.
  5. LA CORTE: Sta chiedendo alla teste di esaminare il
  6.  reperto H?
  7. SIG. BAMIEH: Non ancora, vostro Onore. Le voglio
  8.  indicare un paragrafo specifico.
  9. D (da parte del Sig. Bamieh): Signora, vorrei che lei
  10. esaminasse la prima pagina. La prima pagina è
  11. facilmente identificabile come le pagine intitolate "Chris and Ron".
  12. Signora, sta guardando quella prima pagina che le ho indicato?
  13. R: Sì.
  14. D: Proprio in fondo a quella pagina, vorrei che
  15.  lei leggesse l'ultima frase in fondo alla pagina
  16.  e ... fino alla fine, fino a dove quella frase
  17.  finisce nella prima frase della seconda pagina.
  18.  Ha capito ciò che intendo?
  19. R: L'ultima frase.
  20. D: L'ultimo paio di righe sulla prima pagina e il
  21.  primo paio di righe sulla seconda pagina, per favore.
  22. R: Dove inizia con "Ero sotto choc"?
  23. D: Sì.
  24. R: Leggere fino a dove, signore?
  25. D: Legga fino a "dieci volte contro la bacheca dei messaggi".
  26. R: OK.
  27. D: Signora, in quella lettera, in ciò che scrisse a Chris e Ron,
  28. non corrisponde forse a verità che lei raccontò loro che il Sig. Parlanti

 


Pag. 39

  1. le aveva sbattuto la testa dieci volte contro la bacheca dei messaggi?
  2. R: okay.
  3. D: vero, no?
  4. R: si.
  5. D: signora, lei testimoniò anche che Venerdì chiamò un
  6.  medico e gli parlò. Si ricorda durante
  7.  l’udienza?
  8. R: si.
  9. D: e si ricorda di aver detto che, quando parlò al
  10. telefono con il medico, le disse che non
  11. l’avrebbe curata senza stilare un referto; è corretto?
  12. R: corretto.
  13. D: signora, se guarda al secondo paragrafo, verso
  14.  la fine, diciamo 5 linee di quell’ultimo
  15.  paragrafo.
  16. R: non ho capito, può ridirmi dove [?]
  17. D: secondo paragrafo della seconda pagina. Ci
  18.  siamo? Se si porta alle ultime cinque righe di
  19.  quel secondo paragrafo --
  20. R: Okay.
  21. D: -- ci siamo?
  22. R: uhm-uhm, si.
  23. D: è vero che scrisse a Chris e Ron, “sono andata  da un dottore a
  24. farmi medicare, e mi disse che non mi avrebbe aiutato” ?
  25. R: dove siamo adesso?
  26. D: ultime cinque righe del secondo
  27. paragrafo della seconda pagina.
  28. R: non capisco perché non

 

 

 

 

 


Pag. 40

  1. Lo vedo
  2. Mr. Bamieh: posso avvicinarmi, vostro Onore?
  3. La Corte: si.
  4. D (di Mr. Bamieh): con il suo permesso, glielo
  5.  indico…lo vede?
  6. R: Okay
  7. D: è vero che ha scritto a Chris e Ron, “sono andata da un dottore a farmi medicare.
  8. Mi disse che non mi  avrebbe aiutata fino a quando non avessi rivelato chi
  9. mi avesse fatto tutto quello e detto [raccontato]  tutto”?
  10. R: Okay. Un bel giro di parole.
  11. Cosa vuole dire?
  12. D: è quello che ha scritto, signora?
  13. R: si.
  14. D: signora, può leggere appena sopra, sempre il
  15.  secondo paragrafo?
  16. R: “non riuscivo a sedermi in macchina per
  17.  abbastanza tempo, neanche per guidare”?
  18. D: no, signora. Secondo paragrafo. Comincia con,
  19.  “mi tirò dalla sala alla camera da letto
  20.  tenendomi il braccio.” Se lo legga da sola, per favore.
  21. R: Okay.
  22. D: ha letto, signora?
  23. R: si.
  24. D; in questa lettera che ha scritto a Chris e Ron,
  25.  ha descritto gli assalti sessuali commessi da
  26. Mr. Parlanti su di lei; giusto?
  27. R: si.
  28. D: in quel paragrafo, quando li descrive,

 


Pag. 41

  1. lei -- per prima cosa disse che la legò e la lasciò da
  2.  sola; è così che l’ha descritto?
  3. R: non è un rapporto di polizia, signore. Questo -- gli stavo
  4. raccontando a grandi linee quello che era successo.
  5. D: okay, signora, è vero che comincia dicendo che, in
  6.  ordine cronologico, la prima cosa che lui fece fu di
  7.  legarla al letto e lasciarla sola?
  8. R: più o meno è quel che ha fatto, si.
  9. D: e poi disse che lasciò la stanza;
  10. giusto?
  11. R: si.
  12. D: e poi disse che tornò indietro nella stanza  quando lei
  13. cominciò a pregarlo perchè le sue mani stavano
  14.  diventando viola; giusto?
  15.  R: si.
  16. e poi disse che la legò di nuovo;
  17. giusto?
  18. R. Si
  19. D: e poi disse che a quel momento cominciò a
  20.  stuprarla, giusto?
  21. R: si.
  22. D: e lui -- e poi lei disse che appena dopo averla
  23.  stuprata, le morse il braccio; giusto?
  24. R: si.
  25. D: e disse anche che le morse i capezzoli per poi
  26.  stuprarla ancora?
  27. R: si
  28. D: e poi lei racconta della terza volta in cui la prega

 

 


Pag. 42

1.  di fare l’amore con lui, ma lei non riesce. “Gli dicevo che stavo male,

2.Lui da fuori di testa e mi stupra ancora". Giusto?

3.  R: Sì.

4.  D: A loro lei descrive queste tre violenze carnali, non è vero, signora?

5.  R: Sì.

6.  D: E mentre le descrive questa volta, però, lei

7.   afferma che lui la morde dopo il primo stupro; non è

8.   corretto, signora?

9.  R: Sì.

10.                     D: Sulla base della testimonianza diretta, invece,

11.                     lei afferma che lui la morse dopo il secondo stupro; non è corretto, signora?

12.                     R: Sì.

13.                     D: E in questa lettera inviata a Chris e Ron, invece, lei non parla mai del fatto che

14.                     il Sig. Parlanti abbia inserito il pugno della

15.                      sua mano dentro di lei, non lo menziona affatto, vero, signora?

16.                     R: No, ma lui l'ha fatto.

17.                     D: Signora, quando lei ha fatto le sue dichiarazioni al

18.                     Detective Reilly nelle quali ha decritto le aggressioni sessuali, lei

19.                     ha cercato di ricostruire gli eventi in ordine cronologico, anche con loro, non è così?

20.                     R: Ho fatto del mio meglio, in base ai fatti a mia conoscenza di quella giornata, sì.

21.                     D: E il 19 luglio '02, quando ha fornito descrizione

22.                     degli eventi, non risponde forse a verità che lei affermò che ci fu una sola

23.                     occasione in cui il Sig. Parlanti ebbe un rapporto sessuale con lei?

24.                     Oppure, anzi, credo che lei abbia usato l'espressione "fare l'amore",

25.                     in cui lui fece l'amore con lei mentre lei era legata; è corretto?

26.                     R: Non ricordo, signore.

27.                     D: Signora ... e lei ha affermato, nella sua testimonianza in tribunale

28.                     sotto interrogatorio diretto, che quando il Sig. Parlanti

 

 


Pag. 43

1.  ebbe il primo rapporto sessuale con lei quella notte,

2.  il 29 luglio '02 ... mi perdoni ... il 29 giugno '02, che lei gli disse

3.  fin dall'inizio che non voleva avere un rapporto sessuale; è corretto?

4.  R: Mi scusi, signore. Le chiedo di ripetermi quella

5.   domanda, più lentamente, per favore.

6.  D: Va bene. Lei ha dichiarato, nella sua testimonianza

7.   in tribunale sotto interrogatorio diretto, che la

8.   prima volta che il Sig. Parlanti tentò di avere con lei un rapporto sessuale, oppure lo ebbe, durante

9.   tutto l'atto lei gli disse di "no".

10.                     E' corretto?

11.                     SIG: ROMERO: Obiezione. Travisa la testimonianza.

12.                     SIG. BAMIEH: Lasci che riformuli la domanda,

13.                      vostro Onore, per essere sicuro che sia chiaro.

14.                     LA CORTE: Va bene.

15.                     D (da parte del Sig. Bamieh): Signora White, quando il Sig. Parlanti

16.                     tentò per la prima volta, sulla base della testimonianza che

17.                     lei stessa ha reso, di violentarla il 29 giugno '02, lei gli disse di "no"?

18.                     SIG. ROMERO: Obiezione. Formulazione vaga: "tentò

19.                      per la prima volta di violentarla".

20.                     LA CORTE: Respinta.

21.                     LA TESTE: Mi faccia di nuovo la domanda.

22.                     D (da parte del Sig. Bamieh): In base alla sua

23.                      testimonianza, lei si trovava, legata, sul letto nella sua camera da letto ...

24.                     R: Sì.

25.                     D: ... il 29 giugno '02? Ed era così che lei si  trovava sul ...

26.                     era quella la posizione in cui si trovava quando il Sig. Parlanti

27.                     tentò per la prima volta di avere un rapporto sessuale con lei, oppure per usare

28.                     le parole della sua dichiarazione, tentò di violentarla nel '02, è corretto?

 


Pag. 44

  1. R. sì.
  2. D. Ed era stesa sulla schiena, giusto?
  3. R. Sì.
  4. D. E prima che lui -- il suo pene entrasse nella sua
  5.  vagina, o durante, in quel lasso di tempo, lei gli ha mai detto "no"?
  6. Gli ha detto di fermarsi? Parole a tal scopo?
  7. R. Prima che provasse ad entrare dentro di me o dopo,
  8.  è quello che mi sta chiedendo?
  9. D. In qualunque momento durante quel primo atto.
  10. R. Durante il primo atto?
  11. D. Sì.
  12. R. Sì, gli ho detto di fermarsi.
  13. D. E che parole ricorda di aver usato?
  14. R. "Per favore fermati".
  15. D. E questo lo ha detto una o più volte?
  16. R. Credo di averlo detto una volta.
  17. D. Ricorda di aver detto all'ufficiale Reilly, di
  18.  nuovo, di non aver detto nulla la prima volta che lui
  19. ha cercato di fare sesso con lei il 29 giugno 2002?
  20. R. Non ricordo.
  21. D. Ricorda di aver detto all'ufficiale Fullerton
  22.  che non crede di aver detto nulla quando lui la prima volta
  23. ha cercato di fare sesso con lei il 29 giugno 2002?
  24. R. Non ricordo. Le ho detto, non ho riletto i rapporti
  25. della polizia prima di venire in aula questa volta.
  26. D. Ha riletto i rapporti della polizia prima
  27.  dell'udienza preliminare, corretto?
  28. R. Ma ho la memoria corta, signore, e non

 


Pag. 45

  1. ricordo.
  2. D. La mia domanda è: lei ha riletto i rapporti della
  3.  polizia prima dell'udienza preliminare, giusto?
  4. R. Sì.
  5. D. Ricorda di aver detto al detective Reilly se il
  6.  sig. Parlanti le aveva detto, mentre era legata sulla schiena
  7. in quella prima aggressione, che voleva fare l'amore con lei?
  8. R. Mi spiace. Me lo richieda.
  9. D. Lei ricorda di aver detto al detective Reilly che
  10.  precedentemente al primo momento in cui lei
  11.  asserisce che Parlanti l'ha aggredita, che Parlanti le ha detto di
  12. voler fare l'amore con lei? Ricorda di averlo detto al detective Reilly?
  13. R. Credo di aver bisogno di una pausa. Non...
  14.  capisco quello che dice signore, mi scusi.
  15. BAMIEH: Va bene così, vostro onore.
  16. CORTE: D'accordo. Faremo l'intervallo della mattina ora,20 minuti.
  17. Signori, da ora al momento in cui rientrerete in
  18.  aula, prego non discutete del caso.Per favore
  19.  non formate nè esprimete alcuna opinione in
  20.  merito.Conferiròcon gli avvocati al bano per un
  21.  momento prego. Può sedere signora White. Ci
  22.  rivedremo fra 20 minuti.
  23. ///
  24. (non verbalizzato-intervallo)
  25. ///
  26. CANCELLIERE: Rimanete seduti. Ordine prego.
  27. CORTE: Torniamo a verbalizzare sul caso del
  28.  Popolo contro Parlanti. Abbiamo i giurati, entrambi gli avvocati, lo

 

 


Pag. 46

  1. imputato, e la testimone.
  2. Sig. Bamieh può riprendere.
  3. BAMEIH: Grazie.
  4. D. Da Mr. Bamieh) Ms. White, quando ci siamo lasciati,
  5. stavamo parlando dellla sua deposizione fatta
  6. al Detective Reilly, ed io le ho chiesto se lei ricorda di
  7. aver detto al Detective Reilly che antecedentemente alla prima volta,
  8. al primo atto sessuale che, come lei ha asserito, Mr Parlanti ha
  9.  commesso contro di lei., Mr Parlanti le disse – lei disse al
  10. Detective Reilly che Mr Parlanti le chiese di fare l'amore.
  11.  Ricorda di avere detto questa cosa al Detective Reilly?
  12. R. Credo di si, si.
  13. D. E ricorda di aver detto al Detective Reilly
  14.  che Mr Parlanti cerco' di fare l'amore con lei,
  15.  ma che lei non ricambio' la sue attenzione in alcun modo?
  16. R. Non ricordo di avergli detto questa cosa , sir.
  17. D. Il giorno precedente, con Officer Fullerton, ricorda
  18. di aver detto all'Officer Fullerton che Mr. Parlanti,
  19. precedentemente al primo atto sessuale che, come lei ha asserito, Mr Parlanti ha
  20. commesso contro di lei, egli l'ha legata i polsi.
  21. Ricorda di aver riferito questa cosa?
  22. R. Mi scusi, puo' ripetere questa parte?
  23. D. Certo.
  24. Ricorda di aver detto all'Officer Fullerton che  Mr. Parlanti,
  25. precedentemente al primo atto sessuale che,come lei ha asserito,
  26. Mr Parlanti ha commesso contro di lei,egli l'ha legata i polsi
  27. usando quelle fasce? Ricorda di averlo riferito all'Officer Fullerton?
  28. R. Non credo che questo sia esattamente cio' che ho detto.

Pag. 47

1.  Beh, ha detto all'ufficiale Fullerton che, dopo che il

2.  sig. Parlanti l'ha portata in camera, lui le ha legato i polsi con le caviglie

3.  con delle fascette?

4.  R. Sì.

5.  D. E ha legato --ricorda di aver detto all'ufficiale Fullerton che lui

6.  le ha legato il polso destro con la caviglia destra e

7.  il polso sinistro con la caviglia sinistra?

8.  Ricorda di avergli detto questo?

9.  R. Sì.

10.                     D. Ricorda di aver detto all'ufficiale Fullerton, a quel punto,

11.                     che lui faceva avanti indietro ai piedi del letto?

12.                     R. Sì.

13.                     D. Ricorda di aver detto all'ufficiale Fullerton, a quel punto, che lui

14.                     le ha detto che non sarebbe andato via e -- che lei non sarebbe

15.                     andata via, scusi, dopo di che è uscito dalla stanza?

16.                     Ricorda di aver detto questo all'ufficiale Fullerton?

17.                     R. Mi spiace. Ripeta un'altra volta.

18.                     D. Ricorda di aver detto all'ufficiale Fullerton, successivamente

19.                     al fatto che Parlanti faceva avanti indietro ai piedi del letto,

20.                     che lui le ha detto che lei non avrebbe lasciato l'appartamento?

21.                     Ricorda di avergli detto questo?

22.                     R. Credo di sì, sì.

23.                     D. E ricorda di aver detto all'ufficiale Fullerton, dopo

24.                     avergli detto che lei -- dopo che Parlanti le ha detto che non avrebbe

25.                     lasciato l'appartamento, che lui ha lasciato la stanza

26.                     in quel momento?

27.                     Ricorda di aver detto questo all'ufficiale Fullerton

28.                     R. Potrei averlo fatto.

 

 

 


Pag. 48

  1. D: si ricorda di aver detto all’ufficiale Fullerton
  2.  che dopo che Mr. Parlanti ebbe lasciato la stanza, dopo che l’ebbe
  3. legata, lei si mise a gridare con quanto fiato aveva in corpo?
  4. R: mi sembra, si.
  5. D: si ricorda di aver detto all’ufficiale Fullerton
  6.  che Mr. Parlanti tornò poi nella stanza e tagliò le
  7.  fascette sui suoi polsi, che stavano diventando viola?
  8. Si ricorda di averlo detto all’ufficiale Fullerton?
  9. R: mi sembra, si.
  10. D: si ricorda
  11.  di aver detto all’ufficiale
  12.  Fullerton che, dopo che le tagliò le fascette, a
  13.  quel punto ebbe con lei il primo rapporto sessuale?
  14. R: può essere vero, si.
  15. D: e si ricorda di aver detto all’ufficiale
  16.  Fallerton che – quando glielo chiese, in realtà
  17.  lei disse di “no”? Lei disse all’ufficiale
  18.  Fullerton, il 18 Luglio 2002, “non ricordo se
  19.  gli dissi “no” o se gli dissi di fermarsi.”
  20. R: scusi. Può ripetere.
  21. D: si ricorda se l’ufficiale Fallerton le chiese
  22. se lei gli disse che non voleva avere un rapporto
  23.  con lui, gli disse di “no”, e lei rispose “non
  24. ricordo se gli dissi “no” o gli dissi di fermarsi
  25. R: non ricordo. Non ricordo.
  26. D: Ora, era -- lei stava -- dopo che si alzò dal  pouff [il divanetto morbido],
  27. Mr. Parlanti la prese di forza per i capelli, la portò dentro lo
  28.  studio e la fece mettere sul divano; giusto?

 

 

 


Pag. 49

 

 

  1. R: dopo che mi trascinò attraverso il corridoio, si.
  2. D: il corridoio di cui stiamo parlando, è lungo più o
  3.  meno 20 piedi [6 metri];
  4. giusto?
  5. R: non so le misure. Forse, si.
  6. D: lungo quel corridoio c’è il bagno che lei chiama
  7.  “mio bagno”; vero?
  8. R: si.
  9. D: e lo studio; giusto?
  10. R: si.
  11. D: e ad un capo del corridoio la sala, dall’altra
  12.  la camera da letto; giusto?
  13. R: si.
  14. D: dunque, Mr. Parlanti la prese dal soggiorno,
  15.  dal pouff, la trascinò fino allo studio e la
  16.  fece mettere sul divano; è la sua testimonianza, signora?
  17. R: mi prese da dietro e mi tirò – trascinò
  18.  dentro lo studio, si.
  19. D: poi la fece sede sul divano; giusto?
  20. R: si.
  21. D: poi nello studio, approssimativamente quando
  22.  tempo stette nello studio, prima di andare in camera da letto?
  23. R: non ne ho idea.
  24. D: Bene, si ricorda di aver detto dell’ufficiale
  25.  Fullerton che vi è rimasta per più o meno 30 o 45 minuti?
  26. R: più o meno, probabilmente è vero.
  27. D: si ricorda di avere detto al detective Reilly di essere
  28. stata lì dentro per molto tempo, forse più di un’ora?

 

 


Pag. 50

  1. R. Forse. Non lo so.
  2. D. Si ricorda di averlo detto al detective Reilly?
  3. R. Forse. 
  4. D. Ora, è dall’-- dall’ufficio, mentre lei si trovava
  5.  -- mi scusi. Mi permetta di ricominciare da capo.
  6. Si ricorda di aver detto al detective Reilly che lei è
  7.  stata nell’ufficio per molto tempo, probabilmente
  8.  fino alla mezzanotte circa?
  9. R. Mi scusi. Lo ripeta. 
  10. D. Certamente. Si ricorda di aver detto al
  11.  detective Reilly -- Mi scuso. Ho commesso un
  12.  errore. Si ricorda di aver detto all’agente
  13.  Fullerton che lei è stata nell’ufficio per molto
  14.  tempo, fino alla mezzanotte circa?
  15. Si ricorda di aver detto così all’agente Fullerton?
  16. R. Non mi ricordo, avvocato. Sul serio non me lo ricordo. 
  17. D. Adesso, dall’ufficio fino a -- lei è andata
  18.  dall’ufficio fino alla camera da letto; è
  19.  giusto? Fino alla camera da letto principale, esatto?
  20. R. Dall’ufficio fino alla camera, si. 
  21. D. Come ci è arrivata dall’ufficio fino alla camera?
  22. R. Mi ha trascinata per il braccio sinistro.
  23. D. Si ricorda di aver detto all’agente Fullerton
  24.  che lui l’aveva afferrata per il braccio destro
  25.  e l’aveva portata dall’ufficio alla camera da letto?
  26. R. No, non mi ricordo.
  27. D. Ora, dopo aver lasciato Westlake, lei è andata
  28.  a Monterey; è giusto? 

 

 

 


Pag. 51

  1. R. Si.
  2. D. E alloggiava presso sua figlia lassù;
  3. è corretto?
  4. R. Si.
  5. D. Ed ha scritto una dichiarazione che ha poi faxato
  6.  al detective Reilly, esatto?
  7. R. Si.
  8. D. Ora, sulla -- dichiarazione, lei ha anche voluto
  9.  mettere in chiaro che questo fatto è accaduto
  10. precisamente il 29 giugno del 2002 e non il 6 luglio
  11. del 2002, come originariamente dichiarato, esatto?
  12. R. Si.
  13. D. E quella è stata una delle ragioni per cui lei
  14.  ha poi scritto la dichiarazione; è giusto?
  15. R. Quello era il principale motivo, e per essere
  16.  sicura che avessi tutto nel giusto ordine, si.
  17. D. Quindi, lei voleva concentrarsi al meglio sui
  18.  dettagli in quella dichiarazione, esatto?  
  19. R. Ci ho provato, si.  
  20. D. E lo ha poi faxato al detective
  21. reilly, giusto?
  22. R. Si.
  23. D. Quanto tempo ha impiegato per scrivere quella dichiarazione?  
  24. R. Molto tempo, avvocato.
  25. D. Con “molto tempo”, quanto intende precisamente?
  26. R. Ci ho impiegato probabilmente buona parte del giorno.  
  27. D. Buona parte del giorno 22 luglio del 2002?
  28.  Esattamente, signora?

 

 

 


Pag. 52

  1. R. Ho scoperto nella notte del 19, quando ero nella
  2.  stanza del motel, che avevo fatto un errore.
  3. MR. BAMIEH: Obiezione. Non e’ inerente
  4. LA CORTE: Respinta.
  5. Sta cercando di rispondere alla domanda ricordando
  6. cose che sono accadute, o sta rispondando ad una
  7.  domanda differente?
  8. La Testimone: Non era quando scrissi questo. Mi diede
  9.  una data sbagliata.
  10. Mr Bamieh: Okay. Mi faccia provare in questo modo.
  11.  Posso avvicinarmi vostro onore?
  12. La Corte: Si
  13. D. (Da Mr. Bamieh) Avvicinandomi con quella che è stata segnata come--- le sto
  14. mostrando la Difesa I, signora, Lei è d'accordo che sono una, due , tre
  15. quattro pagine, corretto?
  16. R. Si
  17. D. E gli e la sto dando signora, uhm, giusto
  18.  guardando in altro Nella pagina puo’ vedere
  19. il numero di fax e la data?
  20. R. Si
  21. D. Il numero di fax e la data, corrispondono, secondo quello
  22. che ricorda a quando lei faxo’ tutto cio al detective Reilly?
  23. R. E’ quando e’ stato faxato. Si
  24. D. Quindi, la data del fax e’ il 22 Luglio del 2002? E’ corretto?
  25. R. SI
  26. D. E lei scrisse questo prima del 22 signora?
  27. R. Si. Fu faxato la mattina di quel giorno
  28. D. Va bene. Quale e’ il giorno in cui ricorda di aver scritto

 


Pag. 53

  1. Questo?
  2. R. Inizia a scriverlo il 20 quando andammo nel suo appartamento (
  3. probabilmente della figlia ndr). Poi ci lavorai tra il 20 e  il 21
  4. D. L’aver fatto un errore circa la
  5. data del 6 luglio, fornita agli aggenti
  6. Really e Fullerton fu una
  7. delle regioni per cui lo
  8. ha scritto?
  9. R. Si una delle ragioni per cui l’ho fatto
  10. D. Ora, quando lei ha scritto questo, cerco’ di
  11.  attenersi quanto piu possibile ai dettagli?
  12. R. Volevo essere sicura di non aver dimenticato
  13.  qualcosa, perche’ mi ero resa conto di aver
  14.  dimenticato alcune cose, e glie lo dissi.
  15. D. Quando parlo’ con gli ufficiali, si sentiva di
  16.  aver dimenticato qualche dettaglio la prima volta?
  17. R. Si. Io Volevo ..Io..e gli dissi che forse avevo
  18.  dimenticato perche’ ero confusa…su parecchie cose
  19.  e lui mi disse di scrivere tutto al meglio che potevo.
  20. D. Ora, dopo che mando’ questo al detective
  21.  Reilly, lui la chiamo’ e cerco’ di chiarire
  22.  alcuni punti? Si ricorda questo?
  23. R. Credo di aver parlanto con lui al telerono, si
  24. D. Riguardo quello che scrisse?
  25. R. Si
  26. D. Ora, uhm…il..quando scrisse questo documento,
  27.  il 20 o il 21, In queste date, descrisse quello
  28.  che accadde il 29, e’ corretto?

 

 


Pag. 54

1. R: Sì.

2. D: e lei descrisse, non lo fece, per esempio,

3. che sua figlia e sua madre vennero a trovarla,

4. è giusto?

5. R: Sì

6. D: e descrisse che dopo che se ne andarono, lei e

7. il sig. Parlanti stavate parlando?

8. R: Sì.

9. D: e non è vero che lo descrisse come: "stavamo

10. parlando e trascorrevamo un fine settimana normale?

11. R: Sì.

12. D: Lei gli (riferito a Carlo) che cucinava, e lui tornò

13. a lavorare?

14: R: sì.

15. D: e poi lei descrisse che sua figlia la chiamò

16. e le disse di aver dimenticato la borsetta da Fridays (locale); è 17. giusto?

18. R: sì.

19. D: e sua filgia le chiese di andare a prenderla (la borsetta), è 20. giusto?

21. R: Sì

22. D: a quell'ora, lei disse a sua figlia che non poteva perchè lei 23. aveva bevuto già un bicchiere di vino e non voleva giudare?

24. R: sì.

25. D: e lei scrisse nella sua dichiarazione agli

26. agenti, mettendoli a conoscenza del fatto che lei disse a sua figlia che

27. aveva bevuto un bicchiere di vino e non voleva giudare, non è

28. vero?

 


Pag. 55

1. R. Sì.

2. D: e lei disse all'agente--nella dichiarazione

3. che il--che il sig.Parlanti poi le chiese di andare al

4. negozio e comprare un altra bottiglia di vino da 2 litri; è

5. giusto?

6. R: Sì.

7. D: e che guidò fino al negozio e gli prese un'altra

8. bottiglia di vino da 2 litri?

9. R: come tempo addietro, sì.

10. D: Okay. Allora... avvenne molto tempo dopo?

11. R: non fu subito dopo la conversazione al

12. telefono, sì.

13. D: lei disse nella sua dichiarazione che quando lei

14. tornò, il sig. Parlanti era di malumore e arrabbiato; è giusto?

15. R: Sì. Era molto agitato.

16. D: Allora, è quello che scrisse nella dichiarazione, che

17. quando tornò, era arrabbiato e di malumore?

18. R: Sì.

19. D: e scrisse anche, ehmm-- che parlavate nel

20. suo ufficio e mi chiese di andarmene da lui; è

21. giusto?

22. R: Sì.

23. D: Ora, da nessuna parte nella sua dichiarazione, nella quale lei fornì

24. tutti i dettagli, ha scritto niente dei suoi diari;

25. non è vero?

26. R: perchè ce n'era di bisogno, signore?

27. D: Signora, un'altra voltra, da nessuna parte nella sua dichiarazione ha

28. scritto niente dei suoi diari, vero, signora?

 

 

 

 


Pag. 56

  1. R. No
  2. D. Nella sua dichiarazione, lei aveva detto nei dettagli
  3. ciò che era successo dopo il 29, non è vero signora?
  4. R. Mi scusi?
  5. D. In questa dichiarazione che lei scrisse per la
  6.  polizia, aveva detto nei dettagli ciò che era successo
  7.  dopo il 29: cioè gli eventi che ebbero luogo dopo il
  8.  29, dopo che lei aveva dununciato il Sig. Parlanti?
  9. R. Me lo avevano chiesto loro
  10. D. E lei lo fece signora?
  11. R. sì
  12. D E risulta da nessuna parte nella sua
  13. dichiarazione che lei  stessa ha scattato le foto?
  14. R. Non ricordavo d’avere scattato le foto a me stessa.
  15. D. Non è forse vero che non c’è scritto da nessuna parte nella
  16. sua dichiarazione che ha scattato le foto lei stessa?
  17. R. Vero
  18. D Signora, la sua testimonianza è che durante l’
  19.  interrogatorio diretto il Signor Parlanti l’aveva
  20.  strozzata sino ad raggiungere lo svenimento in
  21.  due separate occasioni nella notte del 29 giungo del 2002; è corretto?
  22. R. Sì signore
  23. D E ha anche testimoniato che lui lo ha fatto dopo
  24. avere bevuto due litri di vino; non è vero?
  25. R. Mi scusi?
  26. D. Ha testimoniato di averlo fatto dopo avere
  27.  bevuto 2 litri di vino, corretto?
  28. Sig. Romero: Obiezione. Vago.

 


Pag. 57

  1. LA CORTE: Accolta.
  2. D (da parte del Sig. Bamieh): Signora, nella sua testimonianza lei
  3. ha affermato che il Sig. Parlanti, dopo aver ingerito almeno due litri di vino,
  4. l'ha strozzata con tanta forza da farle perdere
  5.  conoscenza in ambedue quelle occasioni; è corretto?
  6. R: Aveva consumato più di due litri di vino, ma sì, è corretto.
  7. D: In quell'occasione, in cui la stava strozzando fino
  8. a farle perdere conoscenza,in quell'occasione, dopo la
  9. seconda volta che lo aveva fatto, lei crede che lui
  10.  avesse bevuto pià di due litri di vino, in quel momento?
  11. R: Sì.
  12. D: E lei ha testimoniato che in seguito lei si svegliò,e il Sig. Parlanti
  13. le stava tirando calci con i piedi nudi, contro il suo finaco destro; è corretto?
  14. R: Sì.
  15. D: E la colpiva ripetutamente con calci; è corretto?
  16. R: Sì.
  17. D: Quando ha reso la sua testimoninaza sotto interrogatorio diretto, lei ha
  18. affermato di essere stata colpita oltre dieci volte. Si ricorda di aver reso questa dichiarazione, Signora?
  19. R: Sì.
  20. D: Quando ha parlato con il funzionario Fullerton, ha mai quantificato
  21. le volte in cui il Sig. Parlanti l'ha colpita con calci?
  22. R: Non credo che me l'abbia chiesto.
  23. D: Lei gli ha mai riferito quante volte il Sig. Parlanti l'ha colpita con calci?
  24. R: Non so.
  25. D: E quindi, la sua deposizione è che lei avrebbe riferito loro il numero
  26. di volte solo nel caso che glielo avessero chiesto?
  27. Non credo che me l’abbia chiesto signore.
  28. quindi non gli e l'ho detto

 

 


Pag. 58

 

  1. D: E quindi, la sua deposizione è che lei avrebbe
  2.  riferito loro il numero di volte solo nel caso che
  3.  glielo avessero chiesto?
  4. SIG. ROMERO: Obiezione. Sul modo di argomentare.
  5.  Richiede alla teste di formulare un'ipotesi.
  6. LA CORTE: Accolta.
  7. D (da parte del Sig. Bamieh): Signora, non risponde
  8.  forse alla verità che, quando lei si è seduta insieme al funzionario
  9. Fullerton, lui le chiese di descrivere che cose le era successo?
  10. R: Sì.
  11. D: E non risponde forse alla verità che lui la lasciò parlare e si pose
  12. semplicemente in ascolto? Lui non la interrogò, semplicemente ascoltò, e le
  13. permise di esporre fino alla fine la sua dichiarazione; è corretto?
  14. R: No.
  15. D: Allora, non risponde forse a verità che lui non iniziò a porle delle
  16. domande fintanto che lei non avesse terminato la descrizione di tutto l'evento?
  17. R: Io non ... Io mi ricordo che lui mi pose delle domande.
  18. D: Il Detective Reilly ... le concesse tutta
  19.  l'opportunità di riferire ciò che le era successo?
  20. R: A quanto mi ricordi, tutti mi hanno posto delle domande.
  21. D: Ma la mia domanda è: il Detective Reilly,
  22.  quando la interrogò o le parlò, le dette sufficiente
  23. opportunità di descrivere ciò che le era successo?
  24. R: Mi sembra di non capire ciò che mi sta chiedendo.
  25. D: La prego, ascolti nuovamente la domanda. Il
  26. Detective Reilly, quando lei gli parlò il 19, le
  27.  dette sufficiente opportunità di descrivere ciò
  28.  che le era successo?

 

 


Pag. 59

  1. Mr. Romero: obiezione. Chiede un parere ulteriore [che nulla ha a che vedere con l’argomento].
  2. Vago ed ambiguo.
  3. La Corte: [domanda] vaga. Accolta.
  4. Prima di continuare, scusatemi.
  5. (Nome del Giurato [cancellato]),
  6.  ha qualche problema a rimanere sveglio stamattina?
  7. Giurato n.9: No.
  8. La Corte: Okay. Spesso la gente ascolta con gli occhi
  9.  chiusi. E’ sempre una fonte di preoccupazione per me.
  10. Giurato n.9: Proverò ad ascoltare con gli occhi aperti.
  11. La Corte: Bene. Volevo solo assicurarmi che lei  fosse [mentalmente] presente.
  12. Non ero sicuro se avesse qualche problema a stare attento o se lei fosse solo
  13. una di quelle persone molto tranquille che si atteggia a quel modo.
  14. Mi stavo solo assicurando di ciò. Mi scusi per averla
  15. interrotta [riferito all’avvocato Bamieh]. Proceda pure.
  16. Domanda (di Mr. Bamieh): Signora, ancora, secondo
  17.  lei, quando però con il detective Reilly, ha avuto
  18. modo di dirle sinceramente quello che le era successo?
  19. Mr. Romero: obiezione. Vago. Chiede un parere ulteriore [che nulla ha a che vedere con l’argomento].
  20. La Corte: accolta. Non è chiaro a cosa si
  21.  riferisca quando dice “sinceramente”.
  22. D (di Mr. Bamieh): Signora, quando lei parlò con il detective Reilly,
  23. ebbe l’impressione che non la stesse ascoltando e
  24.  non le desse l’opportunità di parlare e di
  25. raccontare i dettagli di ciò che le era accaduto?
  26. R: penso che stesse…penso –--penso che mi ascoltò
  27.  con attenzione.
  28. D: e non le fece pressione perché non dicesse

 

 


Pag. 60

  1. niente?
  2. R: no.
  3. D: quando rilasciò questa sua dichiarazione [testimonianza] al detective
  4. Reilly, lo fece di sua spontanea iniziativa; giusto?
  5. R: si.
  6. D: e, come lei ha detto, ha provato ad essere
  7. più precisa possibile perché si ricordava
  8. più cose; è vero?
  9. R: provai a ricordare al meglio quello che
  10. potevo, si.
  11. D: è vero che nella dichiarazione che redasse il
  12.  20 ed il 21, mai scrisse quando volte
  13. Mr. Parlanti la prese a calci?
  14. R: non pensavo di metterlo [di doverlo mettere]-
  15. D: è vero, signora, che non l’ha
  16. scritto?
  17. R: no.
  18. D: signora, quando Mr. Parlanti la prese a calci,
  19.  sempre nello stesso punto?
  20. R: scusi. Riformuli la domanda.
  21. D: la prese a calci sempre e ripetutamente nello stesso punto?
  22. R: No.
  23. D: Okay. Era -- sappiamo delle costole sulla
  24.  destra. In che altri punti la colpì?
  25. R: una volta mi colpì anche sulla testa. Mi colpì
  26.  sulle costole svariate volte.
  27. D: bene. Allora, mi dica gli altri punti, per favore
  28. per quello che si ricorda, dove la colpi?

 


Pag. 61

  1. R. Le sole costole non sono solo un punto.
  2. D. Lui le stava dando calci sopra la cintura o
  3. sotto o entrambi?
  4. R. La cassa toracica, signore, va dall'ascella
  5. al... è nella zona dietro nelle costole.
  6. D. La mia domanda signora--
  7. R. Non so come rispondere a quello che chiede.
  8. D. La mia domanda, signora, è se lui le stava dando dei calci
  9. solo sopra o se le stava dando calci anche sotto la cintura?
  10. R. Sopra.
  11. D. Le ha mai dato calci sotto la cintura alle gambe?
  12. R. No.
  13. D. E mentre le dava i calci sopra alla cintura,
  14.  le da anche dei calci lungo la cassa toracica;
  15.  è questa la sua testimonianza?
  16. R. Sì.
  17. D. E in un certo momento, lui le calcia la testa,
  18.  giusto?
  19. R. A un certo punto, lo ha fatto, sì.
  20. D. E se ho ben compreso la sua testimonianza, è sua testimonianza
  21. che lui la calciava in modo estremamente forte?
  22. R. Sì.
  23. D. E lei sentiva che lui dava grandi, ampi calci
  24. lungo il suo fianco; è giusto?
  25. R. Sì.
  26. D. E lui stava facendp ciò a piedi nudi?
  27. R. Sì, era scalzo.
  28. D. E questi calci erano rieptuti in rapida

 

 

 

 


Pag. 62

  1. successione; è vero questo?
  2. R. Sì.
  3. D. Lui è mai caduto mentre la calciava?
  4. R. No.
  5. D. E' mai inciampato su di lei mentre la calciava?
  6. R. No.
  7. D. Ha notato, in qualunque momento, se il suo piede (di lui) fosse ferito
  8. per i calci forti dati a piedi nudi sul suo costato?
  9. R. E' un kick boxer, signore.
  10. D. Signora, ha notato, in qualche momento, che il suo piede faceva male
  11. dopo averla calciata per così tant o?
  12. R. Non ero cosciente abbastanza per saperlo signore.
  13. D. Lo ha mai visto nella settimana seguente o
  14. in quella successiva zoppicare per casa?
  15. R. Non l'ho notato.
  16. D. Ricordava, signora, che a un certo punto
  17.  durante uno degli incidenti di soffocamento, lei è stata in grado di graffiare
  18. il retro delle cosce di Parlanti con molta forza?
  19. R. Sì.
  20. D. Ricorda questo, giusto?
  21. R. Sì.
  22. D. E lei ritiene di avergli causato alcune
  23.  ferite; è corretto?
  24. R. Sì.
  25. D. Lui sanguinava da quelle ferite, giusto?
  26. R. Sì.
  27. D. E lei ritiene che le sue -- lei ha affondato
  28.  le unghie nel retro delle sue cosce; è giusto?

 


Pag. 63

1. R: Sì.
2. D e l'ho capito, lei graffiava verso
il basso?
3. R: Sì.
4. D: Dalla coscia al pavimento, per esempio?
5. R: Credo di essermi fermata alle rotule, all'interno
6. delle rotule.
7. D: e vide sangue; non è vero?
8. R: Scusi?
9. D: Vide del sangue; non è vero?
10. R: Vidi?
12. D: Lo vide sanguinare?
13. R: Non ...vedo sangue quando viene, ehm, da
14. dietro. Lo guardavo. vedevo parte posteriore delle sue
15. gambe.
16. D: Okay. signora, credo sia meglio 
17. dirlo: Ad un certo punto,durante il corso degli eventi,
18. vidi che sanguinava da dietro le coscie?
19. R: me lo mostrò più tardì, "Guarda cosa mi hai fatto" e
20. mi mostrò che avevo graffiato la parte posteriore delle gambe.
21. D: Non è vero che pensava di aver visto sangue sulle
22. lenzuola del letto nella camera principale?
23. R: Quello è il mio sangue di quando tentò di inserire la sua mano
24. su per il mio ano.
25. D: era il suo sangue?
26. R: Sì.
27: D: crede che il sig. Parlanti non perdesse sangue in 
28. casa?

 

 


Pag. 64

1. R: No.
2. D Quando era sulla sedia(quei puff grandi)a sacco, signora, lei
3. testimoniò che il sig. Parlanti le diede un pugno direttamente
4. in faccia;
5. è giusto?
6. R: sulla fronte tra gli occhi.
7. D: ed era a pugno chiuso sulla faccia; è
8. giusto?
9. R: un pugno, sì.
10.D: e descrivendo il ivello di forza che usò quando lui
11. le diede quel pugno in faccia, lo descriverebbe
12. come molto forte, giusto?
13. R: Sì.
14. D:Sentì come se avesse messo tutta la sua forza, vero?
15. R: Sì.
16. D: perse sangue a seguito di ciò?
17. R: No.
18. D: ricorda sangue dal naso o bocca o
19. qualsiasi cosa derivante da quel pugno?
20. R: No. Solo non riuscivo a restare cosciente.
21. D: Quando lui sbattè la sua testa contro la 
bacheca quelle 30 volte, e poi-- e altre 30 volte dopo
22. contro il muro adiacente, perse sangue dal
23. retro della testa a causa di ciò. Da una di queste
24. per eempio?
25. R: da dietro la testa?
26. D: Sì.
27. R: No. Ebbi problemi visivi più tardi.
28. D: Okay. Così, non ebbe sanguinamento dal retro della

 

 

 


Pag. 65

1. testa; è giusto?
2. R: No, non lo ebbi.
3.D: e come capisco dalla sua testimonianza oggi, è --
4.il sanguinamento che ebbe venne dal retto?
5.R: Sì.
6.D: e ebbe altro sanguinamento da quache altra parte del corpo
7.ad eccezione di quell'area?
8.R: dal mio capezzolo sinistro.
9.D: qualhe altro posto, signora?
10. R: No.
11.D: Ora, quando--dopo che il sig. Parlanti la portò in
12.camera -- mi scusi. fatemela riprendere
13.Lei descrisse in una lettera al sig.Reilly come
14.il sig. Parlanti la portò in camera dall'ufficio;
15.non è così, signora?
16.R: Mi scusi, lo ripeta.
17.D: Certo. Lei descrisse nella lettera al Detective 
18.Reilly, che faxò il 22 luglio, come il sig. Parlanti
19.la portò dall'ufficio alla camera; è giusto?
20.R: Non l'ho letta. Presumo di si, si.
21.D: Lei descrisse come -- se lei, per favore,signora, se Lei
22.guarda a pag. 3 della sua dichiarazione, è comincia
23.all'inizio della pagina 3 e legge all'incirca a metà.
24.R: Proprio all'inizio?
25.D: Sì.
26.MR. BAMIEH: Posso avvicinarmi?
27.LA CORTE: Sì.
28.MR. BAMIEH: Ha quasi fatto tutto il

 

 

 


Pag. 66

1.paragrafo. Posso avvicinarmi? Il sig. Romero ha sottolineato
2.qualcosa.
3.LA CORTE: Sì.
4.MR. BAMIEH: Credo di aver fatto un errore.
5.D: (da Mr. Bamieh) Signora, credo di aver fatto un errore.mi
6.scuso.
7.R: questo è diverso.
8.D: Sì. avevo saltato questa pagina 3. mi scuso.
9.Se potesse leggere, per favore, giusto da quel punto,io
10.lo apprezzerei. da là a là. grazie.
11.R:Okay.
12. D:Okay. signora, Lei disse che-- nella dichiarazione alla
13. polizia, non è vero che Lei descrisse come il sig.Parlanti
14. le tolse i vestiti mentre la metteva sul letto?
15. E' giusto?
16. R: Sì.
17. D: e lei descrisse come prese le fascette di plastica e 
18. gliele mise ai polsi; giusto?
19. R: Sì.
20. D: e le legò le caviglie, giusto?
21. R: Sì.
22. D: e il modo in cui descrisse ciò e che il sig Parlanti 
23. dovette uscire dalla stanza per prendere quelle fascette; 
24. giusto?
25. R: Sì.
26. D: Allora, l'odine degli eventi,come descritti da lei, fu
27- che lui la mise sul letto, e andò nell'altra stanza per prendere
28. le fascette.

 

 

 

 


Pag. 67

  1. Sarebbe l’ordine corretto come li ha
  2. descritti?
  3. R. Scusi. Me lo richieda.
  4. D. Certamente. L’ordine degli eventi, così come li
  5.  descrive qui nella sua lettera al Detective Reilly,
  6.  fu che il Sig. Parlanti la portò in camera da letto,
  7.  le tolse i vestiti, poi lasciò la stanza per prendere
  8.  i lacci di plastica.
  9. È questo l’ordine corretto?
  10. R. sì.
  11. D. Quando li prese, fu allora che le legò i polsi
  12.  alle caviglie, giusto?
  13. R. sì.
  14. D. e il Sig. Parlanti- lei descrive all’ufficiale
  15.  che lui le disse a quel punto che l’avrebbe
  16.  fatta sentire meglio - poi le diede alcuni
  17.  antidolorifici e un bicchiere d’acqua?
  18. R. è quello che ho detto, sì.
  19. D. è quello che ha scritto, signora, vero?
  20. R. Uhm-uhm.
  21. D. è un sì?
  22. R. sì.
  23. D. Ora, signora, la parte rimanente di quel
  24. paragrafo è quando – e il paragrafo sottostante,
  25.  è quando lei descrive l’attacco sessuale che
  26.  dichiara aver commesso il Sig. Parlanti contro  di lei, è vero?
  27. R. sì. C’è qualcosa fuori posto, signore.
  28. D. in quello che ha scritto?

 


Pag. 68

  1. R. Si
  2. D. Allora, quando scrisse questo all’ufficiale, lo scrisse
  3. in ordine sbagliato? È questo che ci sta dicendo?
  4. R. non apposta, ma c’è qualcosa non in
  5.    ordine, sì.
  6. D. bene, riesaminiamolo. Ha letto ora quel paragrafo,
  7.    signora?
  8. R. no.
  9. D. prenda un momento per leggerlo.
  10. R. Lo leggerò molto attentamente ora, signore.
  11. D. Okay.
  12. (la testimone accondisce).
  13. LA CORTE: mentre la testimone riesamina la
  14.  dichiarazione, Marty, posso parlarle qui un secondo?
  15. Scusi per l’interruzione. Quando è pronta, signora.
  16. LA TESTIMONE: Okay.
  17. Q. (dal Sig. Bamieh) signora, in questa  dichiarazione
  18. che ha scritto alla polizia, lei cominciò,  dicendo
  19. che il Sig. Parlanti precedentemente alla prima volta
  20. che, usando le sue parole,tentò di fare l’amore con lei,
  21. dichiarando che lui le disse che avrebbe fatto l’amore con lei e
  22. poi in mattinata l’avrebbe portata in un motel. È questo quello che ha scritto?
  23. R. sì.
  24. D. e lui le disse che quando quello fosse finito,
  25.  lei sarebbe stata fuori dalla sua vita per
  26.  sempre. È questo quello che ha scritto?
  27. R. sì
  28. D. E  quando scrisse che il Sig. Parlanti disse

 

 

 


Pag. 69

  1. Ora ti sentirai meglio, e andremo a dormire, significa, dopo
  2. che avevate fatto l’amore, che sareste andati a dormire, giusto?
  3. R. sì
  4. D. Sto parlando correttamente, signora?
  5. R. sì.
  6. D. e poi lei descrive il primo tentativo o il primo,
  7. come scrive, “ha cercato di fare l’amore con me, ma io
  8.  gli dissi, ‘Carlo, mi fa troppo male. Mi fa male “.
  9. Non è quello che scritto, signora?
  10. R. sì.
  11. D. e quella fu la prima volta che scrisse in
  12.  questa lettera al Detective Reilly che il Sig.
  13.  Parlanti tentò di fare del sesso con lei, non è corretto?
  14. R. sì.
  15. D. questo è come descrisse il primo incidente,
  16.  giusto?
  17. R. sì.
  18. D. Okay. E lei disse dopo ciò, proprio nella riga
  19.  successiva, che disse “ allora lui iniziò a
  20.  mordere l’interno del mio braccio e tirava la
  21.  mia pelle”. Scrisse questo, giusto?
  22. R. Aspetti un minuto. Ho perso il filo di dove  siamo
  23. arrivati. Mi scusi. Ho bisogno di prendere un appunto
  24. di dove siamo giunti. I miei occhi non possono seguire a lungo.
  25. D. va bene. Andremo al suo passo, signora.
  26.  All’inizio, lei scrisse – il primo atto sessuale
  27.  di cui scrisse fu, “lui tentò di far l’amore con
  28.  me, ma io gli dissi, ‘ Carlo, mi fa troppo male, mi fa male!’”.

 

 

 

 


Pag. 70

  1. Vede dove e’ scritto?
  2. R. La sto cercando mi scusi.
  3. D. Desidera la mia assistenza nel cercarlo?
  4. R. Si, perfavore
  5. Signor Bamieh: Posso vostro onore
  6. D. (dal signor Bemieh) Posso, Signora White?
  7. Si, dice “fa troppo male” disse.
  8. Basta
  9. D. Mi dica, e’ questo quello che scrisse descrivendo
  10.  il primo rapporto sessuale? “Lui provo’ a far l’amore con me,
  11. ma gli dissi. “Carlo, mi fa troppo male, fermati. Sono dolorante”
  12. R. Si
  13. D. Quindi lui inizio a mordere l’interno del
  14.  braccio e a pizzicare la mia pelle “ lo sto
  15.  leggendo correttamente, signora?
  16. R. Si
  17. D. e poi lei scrisse “ io urlai. Lui mi colpi’
  18. sulla testa e mi disse di smetterla”
  19. R. Si
  20. D.Va bene. Ora, nella sua prima testimonianza
  21. rilasciata agli ufficiali, lei no ha mai menzionato
  22. che lui la picchio’ nella testa in quella situazione vero?
  23. R. Signore le ripeto, questo accadde per oltre e
  24.  mezzo, 3 ore. Non posso ricordare ogni singola
  25. cosa che lui mi ha detto o fatto. Tuttora non posso ricordarmi tutto
  26. D. Nella sua prima deposizione agli ufficiali, signora, non e’ forse vero che lei non ha
  27. menzionato il fatto che lui l’avesse picchiata
  28. in testa e’ corretto ?

 

 

 

 


Pag. 71

  1. R: Vero.
  2. D: Uhm... poi lei descrisse, non è vero, subito dopo questo, che
  3. Mr. Parlanti, dopo il primo atto sessuale dopo averle morso il braccio, le
  4. morse i capezzoli, signora?
  5. R: Mi dispiace. Fatto cosa?
  6. D: non è vero che  dopo  lei descrive in questa lettera
  7. che Mr. Parlanti le morse il braccio dopo il primo atto sessuale , e che morse
  8. anche i suoi capezzoli?
  9. R: Si.
  10. D: E poi dopo--- lei descrive così: Dopo che le ha morso i capezzoli, che  si è
  11. eccitato ancora di più e “che ha tentanto di fare l'amore con me
  12. ancora una volta, io non ho potuto.
  13. Quindi lui ha dato di matto e lasciato la stanza”?
  14. R: Dopo che tentò di strapparmi il capezzolo, si.
  15. D. così lei descrisse il secondo assalto sessuale in
  16. questa lettera, corretto?
  17. R: Si.
  18. D: E fu dopo questo che lei disse “Le me mani iniziarono
  19. gonfiarsi. Iniziai a chiamarlo. Per favore aiuta (libera) le mie
  20. mani”.
  21. Non è corretto?
  22. R: Si.
  23. D: “ E lui era ancora più arrabbiato questa volta e mi ha detto di
  24. non urlare o lui non le avrebbe tolte, ma io stavo per fare l'amore
  25. con lui. Lui tagliò quelle sulle mie caviglie.”,
  26. Non è così che scrisse?
  27. R: Si.
  28. D. E lei poi scrisse--- descrisse un terzo atto sessuale.

 


Pag. 72

  1. Dove: Lui giaceva sopra di me e tentava di fare l'amore con me
  2. ma ancora una volta io non partecipavo, quindi si alzò da me.
  3. E' corretto?
  4. R: Si.
  5. D: E poi dopo questo terzo atto sessuale, ecco quando lei scrisse
  6. “ Lui ha infilato la sua mano per intero dentro di me. Io gli dissi.
  7. ' Carlo fa male, per favore, smettila'.  Quindi lui tentò di fare l'amore con
  8. me un'altra volta, e gli dissi: ' Fa male, per favore smettila'. Quindi lui
  9. ha lasciato perdere e mi ha lasciata sola”.
  10. E' corretto?
  11. R: Si.
  12. D: Ora, quando lei testimoniò nella intervista diretta, lei
  13. disse che Mr. Parlanti tentò per 45 minuti o per circa 45 minuti di inserire la
  14. sua mano nella sua vagina o che aveva la mano nella sua vagina,
  15. è questo accurato, signora?
  16. R: mi dispiace. Fatto cosa?
  17. D: Questa era una pessima domanda.
  18. Lei ha testimoniato, nell'intervista diretta, che dopo 45 minuti, Mr. Parlanti aveva
  19. la sia mano all'interno della sua vagina?
  20. R: per 45 minuti?
  21. D: Si.
  22. R: Io penso di aver detto dai 4 ai 5 minuti,  non 45 minuti.
  23. C'è una grande differenza.
  24.  D: Una grande differenza. Sono d'accordo con lei.
  25. Quindi è sua testimonianza che furono dai 4 ai 5 minuti.
  26. R: sono sicura di aver detto da quattro a cinque. Non 45.
  27. D. Okay. E poi lei ha detto che lui tentò per molto tempo di far
  28. entrare la sua mano nel suo ano, corretto?

 

 


Pag. 73

  1. R: Corretto.
  2. D: Lei non scrisse questo qui dentro (riferito alla lettera), giusto?
  3. R: No.
  4. D: Lei non scrisse niente a riguardo nemmeno di una crema al
  5. cioccolato, giusto?
  6. R: Ma lo dissi al detective, perchè quando eravamo
  7. nell'appartamento, gli dissi che c'era del sangue sul
  8. letto e gli dissi che era il mio dal-- dal mio posteriore,
  9. D: Signora, qui, quando lei scrisse qui... lei non scrisse nulla
  10. a proposito di lui che tentava di inserirle una mano
  11. nel suo ano?
  12. R: No.
  13. D: Okay. Ed ora, è sua testimonianza che lei crede di aver detto
  14. all'agente nell'appartamento--
  15. R: Si lo feci.
  16. D: -- che lui tento di farlo?
  17. R: Si.
  18. D: Quindi, fin qui, se la mia considerazione è corretta,
  19. in questa lettera, come possiamo leggere --- siamo.. se lei
  20. guarda alla fine, dice 39, Bates stamp 39-- Lei ha descritto quattro tentativi
  21. da parte di Mr. Parlanti, come lei li chiamò, di fare l'amore con
  22. lei, corretto?
  23. R: Beh, due di loro io li conterei come uno, ma si.
  24. D: Beh, lei scrisse ogni volta “ cercò di fare l'amore con me”
  25. per quattro separate volte, signora, é corretto?
  26. R: Si.
  27. D: E poi, se lei guarda al paragrafo di fondo, su

quel paragrafo di fondo, ed conseguente paragrafo successivo,  il secondo

 

 


Pag. 74

  1. paragrafo su quella pagina, è con me?
  2. R: Come inizia?
  3. D: Inizia: “ Potrei essere svenuta un'altra volta”.
  4. R: Ok, non è il paragrafo finale.
  5. D: E' con me? Quel secondo paragrafo?
  6. D: “ Dovevo essere svenuta”; si.
  7. D Lei disse: “ Mi svegliadi con lui che mi diceva che voleva
  8. fare--- che voleva che facessi l'amore con lui”?
  9. R: Si.
  10. D: “ Ero spaventata di dire 'no' a qualsiasi cosa. Quindi acconsentii.
  11. Avrei provato, ma non potevo muovermi. Iniziai a piangere dalla paura
  12.  e dissi ' Non posso, Carlo'”.
  13. Corretto?
  14. R: Si.
  15. D. Quindi questa sarebbe stata la quinta volta, corretto?
  16. R: Si.
  17. Ora, nell'intervista diretta, quando-- dopo aver descritto gli
  18. eventi che occorsero il 29 giugno del 2002, se lei ricorda quando
  19. testimonio, Mr. Romero le chiese cosa accadde
  20. il giorno successivo,
  21. Ricorda che lui le chiese del giorno successivo,
  22. signora?
  23. R: Vagamente, si.
  24. D: Okay, Questo fu durante l'intervista diretta, giusto
  25. una coppia di giorni fa.
  26. R: Okay.
  27. D: Dopo che lei descrisse gli eventi del 29 o o della prima mattina del 20, 
  28. Mr Romero le chiese  quale fu la--

 

 

 

 


Pag. 75

  1. qualcosa che abbia avuto l'effetto di, cosa fu la prima cosa
  2. che accadde?
  3. R: Si.
  4. D: E lei ha detto che--- inizalmente lei disse, “Io
  5. ricordo la sveglia suonare alle 6:30 am
  6. R: Si.
  7. D: E poi si è corretta.
  8. Ricorda di essersi corretta su questo?
  9. R: Si, lo ricordo.
  10. D: Lei disse, “no, non era un giorno di lavoro”, corretto?
  11. R: Si.
  12. D: “ Era una domenica”, lei disse?
  13. R: Si.
  14. D: Ok, perchè, mi corregga se sbaglio, lei ha pensato a questo
  15. ed ha realizzato che non era possibile,
  16. giusto?
  17. R: Si.
  18. D: Va bene. Bene, in questa lettera che lei scrisse
  19. alla polizia, signora, dopo aver descritto le 5 volte dove,
  20. come lei ha scritto, lui ha tentato di fare l'amore con lei, nel terzo,
  21. paragrafo  non è vero che lei scrive-- questo descrivendo
  22. la mattina dopo -- “Alle 6:30, l'allarme si spense e lui
  23. si alzo?”
  24. Non è quello che ha scritto, signora?
  25. R: Si
  26. Effettivamente, non è quello che disse all'Ufficiale Fuellerton
  27.  la prima volta che fu intervistata da lui il 18?
  28. R: Signore, erano tre ore... tre anni e mezzo

 

 


Pag. 76

  1. fa . Lei pensa onestamente che io creda-- ricordi che
  2. l'allarme si spense alle 6:30?
  3. D: Signora, la mia domanda, un'altra volta, non è questo che disse
  4. all'ufficiale Fuellerton
  5. R: lo feci ovviamente
  6. D: Lei non lo disse anche  al Detective Reilly oralmente
  7. il 19?
  8. R: E' possibile, si
  9. D: Signora, all'udienza preliminare, ricorda di aver testimoniato all'udienza
  10. preliminare?
  11. D: Si
  12. R: Okay. Il-- A quei tempi--- me lo faccia
  13. chiedere in questa maniera.
  14.  Ricorda di essere stata interrogata a questi tempi  se lei era, se sapeva che
  15. il sig. Parlanti era impegnato in un affare?
  16. Ricorda che le fu posta questa domanda?
  17. R: Così credo, si.
  18.  D: Ricorda di aver risposto in quel momento che non pensava
  19. che potesse essere vero?
  20. R: Non lo ricordo, ma oK. Non sto discutendo
  21. su cosa potrei avere detto, signore.
  22.  MR. BAMIEH: Mr. Romero, pag 64 dei trascritti
  23.  dell'udienza preliminare.
  24. Posso avvicinarmi vostro onore?
  25. LA CORTE: Si.
  26. D (DA MR: Bamieh)  Signora, le sto mostrando la pag. 64
  27. delle trascrizioni dell'udienza preliminare.
  28. R: Okay

 

 


 

Pag 77

 

  1. Ok, Ancora una volta, mi dica se sto leggendo correttamente.
  2. “Domanda: Signara, lei ha testimoniato che--- mi lasci chiederle.
  3.  Ai tempi del 29 giugno 2002, lei credeva che Mr. Parlanti
  4. stesse vedendosi con un'altra donna?”
  5. “Che stava vedendo un'altra donna?”, è la sua risposta.
  6.  Sto leggendo correttamente?
  7. “ che stava vedendo un'altra donna?
  8. “Domanda: Si, avere una relazione, vedersi con qualcun'altr
  9.  da altre pari?”
  10. La sua risposta? : “No”.
  11. Ricorda di averlo detto ora, signora?
  12. R: Si.
  13. D: Non è vero che quando lei scoprì che Parlanti
  14. aveva un altra donna, si arrabbiò?
  15.  R: Ero ferita, non ero arrabbiata.
  16. D: Bene, uhm..
  17. R: C'è differenza.
  18. D: Bene sifnora, ricorda che all'udienza preliminare le chiesi
  19. se lei era arrabbiata che lui stava frequentando
  20. un'altra donna?
  21. R: Si.
  22. D: E ricorda che lei rispose a questo-- lei rispose che lei non era--
  23. non era una persona gelosa.
  24. R: Io non sono una persona gelosa.
  25. Okay. E ricorda, le chiesi: “Scrisse
  26.  emails a qualcuno che poteva leggerle e ragionabilmente
  27. credere che fosse gelosa?
  28.  Si ricorda che le feci questa domanda?

 

 


 

Pag 78

 

      1. R: Si.

  1. D: Ed io mi stavo riferendo.--- lei scrisse email a Cecilia?
  2. R: Si.
  3. D: E lei sa chi sia Cecilia, giusto?
  4. R: Si, lo so.
  5. D: E all'udienza preliminare lei sapeva chi Cecilia fosse,
  6.  giusto, signora?
  7. R: Si.
  8. Ed io le chiedi se lei scrisse a Cecilia, e in queste email,
  9.  se terze parti le avessero lette, se avrebbero
  10. potuto pensare che fosse gelosa.
  11. Si ricorda che glielo chiesi?
  12. R: Si, lo ricordo.
  13. Ricorda di avermi risposto: “Si, per qualcun
  14. altro, si”?
  15. MR. Romero: Obiezione:  Chiede per sentito dire e chiede
  16.  per speculazione.
  17. LA CORTE: Accolta
  18. MR. Bamieh: Possiamo discutere di questo vostro onore?
  19. LA CORTE: Certo.
  20.  ////
  21. (Non registrato)
  22. //
  23. LA CORTE:  Va bene. Grazie avvocato. L'obiezione
  24. è accolta.
  25. (Da MR. Bamieh) Signora, Non è vero che dopo che ha scoperto
  26. che Cecilia si vedeva con Mr. Parlanti che lei le scrisse
  27. delle email denigrandola?

 

 


 

Pag 79

 

  1. R: Non ricordo di averla denigrata, no.
  2. Mr. Bamieh: Poso avvicinarmi vostro onore?
  3. LA CORTE: Si.
  4. MR. BAMIEH: Pag. 66 Mr. Romero.
  5. MR. ROMERO: Del trascritto della preliminare?
  6. MR. BAMIEH: Si.
  7. LA TESTIMONE: Oh, mi ricordo la conversazione perchè
  8. lei mi ha ingannato.
  9. (Da MR. Bamieh). Signora White, Mi lassci-- mi dica se sto
  10. leggendo correttamente, ok?
  11. R: So cosa dice.
  12. D: Mi faccia andare avanti, per favore. Sto guardando la pag. 66
  13. linea 12.
  14. “Okay, Non avrebbe usato parole nelle email a Cecilia,
  15. dove l'avrebbe denigrata?
  16.  E Lei rispose “Si, potrei averlo fatto”.
  17. Ho letto correttamente?
  18.  R: Si.
  19. MR. Bamieh: E potrei rimanere qui per ancora un paio di domande?
  20. Andrebbe bene alla corte?
  21. LA CORTE: Nessuna obiezione?
  22. Mr. Romero: Nessuna obiezione.
  23. LA CORTE: Va bene.
  24. D: (DA MR. Bamieh) Non è vero, signora, che lei disse a
  25.  Cecilia di stare lontana da Carlo, che lui era suo o parole
  26. di questo tipo?
  27. R: Si, Possibile.
  28.  E lei sapeva il 16 Luglio che Carlo era con

 

 


 

Pag 80

 

  1. Cecilia a Mississipi, giusto?
  2. R: Io sapevo che andava a lavorare dove si trovava lei a
  3. Mississipi, si.
  4. D: E' evidente,  signora, che lei sapeva che lui era
  5. con lei, vero signora?
  6. R: non necessariamente.
  7. Lei ricorda di aver scritto una email a anche a Katia
  8. Anedda,-- noi diremo a Katia Anedda,--- dove lei diceva, e sto
  9. quotando che lui stava scopando qualcuno in MS?
  10. R: Questo è stato dopo che l'ho denunciato
  11. D: Questo fu – tra settembre e novembre
  12. del 2002?
  13. R: Si.
  14.  D: Ricorda di averlo scritto?
  15. R: Si.
  16. D: Ora, ricorda di aver scritto o scritto email a
  17. Cecilia?
  18. R: dopo che lo denunciai, si. Mai prima.
  19. Ora, all'udienza preliminare ricorda che le
  20. chiesi se sapeva che lui era con Cecilia
  21. in mississipi?
  22. R: Si.
  23. Ricorda di aver detto, si, che lo sapeva?
  24. R: E' possibile, si.
  25. Mr. BAMIEH: posso avvicinarmi vostro onore?
  26.  LA CORTE: Si.
  27. D (Da MR. Bamieh). Le sto facendo vedere pag 66, andando alla fine della
  28. pagina, signora, è con me?

 

 


Pag. 81

 

 

  1. R: SI.
  2. D: Okay, la domanda era:
  3. “ Lo sapeva dove era l sig. Parlanti il giorno che lo
  4. ha denunciato alla polizia?
  5. E la sua risposta fu: “ Era a Gulfport,
  6. Mississipi.”
  7. R: Si.
  8. D: La domanda era “ Con Chi?”
  9. Lo vede questo, signora?
  10. E lei disse: “Inizia con una C”
  11.  E lei rispose: “ Era al lavoro”
  12. E la domanda che le feci era: “ Su, signora
  13. con chi, lei sa con chi era”.
  14. E lei rispose: “ Era probabilmente con.. con...”
  15. Ed io le dissi “Inizia con la C.”
  16. E lei rispose. “Con lei”.
  17. Corretto?
  18. R: Si
  19. D: E lei sapeva che la “ Inizia con la C”. era Cecilia,
  20. vero signora?
  21. Non potevo pensare il suo nome. Si.
  22. MR.Bamieh: Vostro onore. Questo potrebbe essere il momento giusto.
  23. LA CORTE: Va bene. Ci fermeremo per la pausa delle 12 am.
  24. Riprenderemo l'udienza alle 1:30.
  25.  Signori e signore, tra adesso ed il tempo che
  26. ritornerete in aula, per favore non discutete della causa, e non formate
  27. o esprimete opinioni o conclusioni sulla stessa.
  28. Sig.ra White,  può scendere, signora. La rivedrò

 


 

 

 

Pag. 82

  1. All'1.30, per favore.
  2. Avvocato, ho bisoggno di parlare qui al banco
  3. per un secondo
  4. ///
  5.                           (non registrato-pausa pranzo)
  6. ///
  7. ///
  8. ///
  9. ///
  10. ///
  11. ///
  12. ///
  13. ///
  14. ///
  15. ///
  16. ///
  17. ///
  18. ///
  19. ///
  20. ///
  21. ///
  22. ///
  23. ///
  24.  ///
  25. ///
  26. ///
  27. ///
  28. ///

 


 

Pag 83

 

  1. VENTURA, CALIFORNIA; LUNEDÌ 12 DICEMBRE, 2005
  2.                           SESSIONE POMERIDIANA
  3.                                 ---O0O----
  4. .
  5. .
  6.  L' UFFICALE GIUDIZIARIO:  Rimanete seduti, ordine, per favore
  7. l'udienza riprende.
  8. LA CORTE: Siamo tornati in verbale nel caso del
  9. Popolo VS Parlanti. Abbiamoin aula tutti i nostri giurati,
  10. entrambi gli avvocati e l'accusaro
  11. Abbiamo interrotto la testimanianza della testimone White per
  12. accettare un testimone fuori dall'ordine. Che sarebbe...
  13. MR. ROMERO: si, Katia Anedda.
  14.  MR. Bamieh ed io abbiamo parlato e lui era d'accordo a consentire
  15. la testimonianza di Ms. Anedda e Kevin Bunch questo
  16. pomeriggio.
  17. LA CORTE: Va bene. Quindi, siamo per ascoltare
  18. due testimoni fuori dall'ordine, Ms. Anedda e Mr. Bunch.
  19. MR. Bunch. Corretto, vostro onore
  20. Mr. Bamieh.: Sono ok, va bene. Ci sono alcune questioni schedulate, q
  21. quindi...
  22. LA CORTE:  Capito. Vice Christine, posso vederla qui un
  23. per un secondo, per favore?
  24. IL COMMESSO: Giura solennemente che la testimonianza
  25. che sta per dare nella questione pendente davanti a questa corte
  26. sarà la verità, tutta la verità, nient'altro che la verità,
  27. che Dio l'assista?
  28. LA TESTIMONE: Lo Giuro.

 

 

 


 

Pag. 84.

 

  1. IL COMMESSO: Per favore seduti. Per cortesia, dica e faccia lo spelling
  2. completo del suo nome per il verbale.
  3. La TESTIMONE: Katia Anedda.
  4. IL COMMESSO: Per favore, ne faccia lo spelling
  5. LA TESTIMONE: K-A-T-I-A A-N-E-D-D-A
  6. LA CORTE:  Va bene. La testimone, sarà assistita
  7. dalla nostra interprete.
  8. Non lo so, signora, è il suo giuramento presente in file nella
  9. Corte superiore di Ventura
  10. Ms. PELLICCIARI: Lo è per il Consiglio giudiziario della California,
  11. quindi per lo stato.
  12. LA CORTE: Penso che le debba giurare un questi procedimenti.
  13. Quindi giurare nella traduzione.
  14. IL COMMESSO:  Giura solennemente che tradurrà
  15. bene e in verità dall'Inglese all'Italiano e dall'Italiano all'inglese
  16. nella causa ora pendente davanti a questa corte, che Dio la aiuti?
  17. MS: PELLICCIARI: Lo giuro.
  18. LA CORTE: Può dire il suo nome per il verbale?
  19.  MS: PELLICCIARI. Maria; iniziale di mezzo A;
  20. Cognome, Pellicciari, PELLICCIARI.
  21. LA CORTE: Può inizare.
  22. MR. ROMERO: Grazie, vostro onore.
  23. ///
  24. ///
  25. ///
  26. ///
  27. ///
  28. ///

 


 

 

Pag 85

 

  1.                                                    KATIA ANEDDA.
  2.                       E' stata chiamata come testimone secondo il codice delle evidenze 776
  3.                                dal popolo, fu esaminata e testimoniò quanto segue
  4. .
  5.                                                 INTERVISTA DIRETTA
  6. .
  7.  DA Mr. Romero:
  8. D: Ms. Anedda, conosce Carlo Parlanti?
  9. R: Si.
  10. D: Come lo consoce?
  11. R: Cosa intende, come lo conosce?
  12. D: Mi faccia chiederle questo: Da quanto lo conosce?
  13. R: Dal 1992.
  14. D: Lei ed il signor Parlanti, vi siete frequentati ad un certo punto?
  15. R: Si.
  16. D: Quando?
  17. R:Più o meno un anno dopo averlo conosciuto.
  18. D: E quando fu?
  19. R: Intorno al 1993.
  20. D: E per quanto tempo frequentò Mr. Parlanti?
  21. R: Cosa intende per quanto ci siamo frequentati?
  22. D: lei sta ancora frequentando Mr. Parlanti?
  23. R: Al momento, si.
  24. D: Qundi, lei è stata con Mr. Parlanti dal 1993
  25.  fino al presente?
  26. R: Si.
  27. D: Si tratta di una relazione a più riprese o
  28. una relazione impegnata?

 


 

Pag 86

 

  1. Era una relazione attiva, lo è stata in parte, e lo è ora.
  2. Lei sa quando Mr. Parlanti è venuto negli
  3. Stati Uniti
  4. R: Si.
  5. D. E quando fu?
  6. R: 1996.
  7. D: Lei sa per quanto tempo MR. Parlanti rimase negli
  8. Stati Uniti?
  9. R: Fino Al 2002.
  10. D: Nel 2002, lei vide Mr. Parlanti?
  11. R: Certamente.
  12. D: e dove lo vide?
  13. In Italia.
  14. D: Quando fu la prima volta che vide MR. Parlanti nel
  15. 2002?   
  16. R: Alla fine di luglio, l'inizio di Agosto. Non ricordo
  17. esattamente quando.
  18. D: E a quel tempo, alla fine di luglio, inizio di agosto del 2002
  19. lei riprese la relazione con
  20. Mr. Parlanti?
  21. R: Si.
  22. D: Ora, prima che lei vedesse Mr. Parlanti alla fine di luglio,
  23. o agosto del 2002, lei comunicò con Rebecca White?
  24.  R: cosa intende per comunicazioni?
  25. D: Ha parlato con lei per telefono?
  26. R: Mai.
  27. D: Ha parlato con lei per lettera?
  28. R: E-mail

 


Pag 87

 

  1. D: Approssimativamente quante volte pensa di aver comunicato
  2. con lei per email?
  3. R: Quante volte ho comunicato con lei?
  4. D. Quante volte lei  ha mandato email a me. Quante volte le ho scritto?
  5. R. Cosa intende?
  6. D: In totale. Quante volte lei crede che voi due vi siate mandiate
  7. delle email?
  8. R: Bene, lei sicuramente mi ha inviato molte email. Per quanto
  9. mi riguarda, non posso dirlo con esattezza.
  10. D: E' giusto dire che lei gliene ha mandate un gran numero di più
  11. rispetto a quelle che le ha inviato lei?
  12. R: Che Rebecca mi ha mandato un numero – cosa intende?
  13. D: Certo. E' giusto dire che Rebecca le ha inviato più email rispetto a
  14. quelle che le ha inviato lei?
  15. R: Si.
  16. D: Ed in qualcuna di queste email, lei ricorda Rebecca White dirle
  17. che Mr. Parlanti l'aveva picchiata?
  18. MR. BAMIEH: Obiezione. Chiede per sentito dire.
  19. LA CORTE: Sostenuta.
  20. D (Da Mr. Romero): Lei ha mai comunicato in quetse
  21.  email con Rebecca White  a proposito di qualsiasi abuso fisico
  22.  tra lei e Mr. Parlanti?
  23. MR. BAMIEH: Obiezione per la vaghezza sia per la chi sta facendo la
  24. dichiarazione
  25. LA CORTE: accolta.
  26. D: (Da Mr. Romero) Rebecca White  le ha detto---
  27. lo cancelli.
  28. Ha Rebecca White  in una delle email che le ha inviato

 


Pag 88

  1. Parlato di qualche violenza tra lei e Mr. Parlanti?
  2. MR. BAMIEH: Obiezione.
  3. D: (Da Mr. Romero) Si on no?
  4. MR. BAMIEH: Obiezione. Chiede per fondato su sentito dire o trasmesso.
  5. Anche vago.
  6. LA CORTE: Chiede per implicito sentito dire. Accolta.
  7. MR. ROMERO: Posso essere ascoltato in questo, vostro onore.
  8. LA CORTE : Sicuro. Venga qui.
  9. ///
  10.  ( Colloquio al bamco non registrato a verbale)
  11. ///
  12. LA CORTE: Grazie, avvocato. L'obiezione
  13. è accolta.
  14. D( (da Mr. Romero):  Ms. Anedda, quando lei era in Italia
  15. con Mr. Parlanti, avete mai parlato di Ms. White?
  16. MR: BAMIEH: Obiezione. Vago per ciò che riguarda il tempo.
  17. LA CORTE: Respinta.
  18. LA TESTIMONE: Quando ero in Italia con Carlo, se-- no, no.
  19. Mi chiedo se lei può pormi la domanda in modo
  20. più specifico.
  21. Cosa intende?
  22. D(da Mr. Romero): Certo. Alla fine di Luglio o all'inizio di agosto del
  23. 2002, quando ha ricominciato ad uscire con il sig. Parlanti di nuovo,
  24. voi eravate in Italia entrambi, giusto?
  25. R: Uhm-hum.
  26. LA CORTE: E' un si?
  27. LA TESTIMONE:  Si.
  28. D ( da Mr. Romero). Nel corso di quel tempo, lei ha mai parlato

 


Pag 89

 

  1. di Ms. White con MR. Parlanti?
  2. R: Non lo ricordo esattamente, nel corso di quel periodo di tempo.
  3. D:Mr. Parlanti le disse di aver picchiato Ms. White?
  4. R: No.
  5. D: Mr. Parlanti le disse di aver stuprato Ms. White?
  6. R: Se Mr. Parlanti mi disse se aveva stuprato Ms. White?
  7. D: Si.
  8. R: No.
  9. D. Le disse Mr. Parlanti che la polizia negli
  10. Stati Uniti lo stava cercando?
  11. MR. BAMIEH: Obiezione. Infondata
  12. LA CORTE: Respinta.
  13. LA TESTIMONE: Ancora, Può ripetere la domanda,
  14. per favore?
  15. D (Da Mr. Romero?) Certo. Nel corso del tempo che lei era con Mr. Parlanti
  16. in Ialia, Mr. Parlanti le disse che la polizia
  17. negli Stati Uniti lo stava cercando?
  18. R. No.
  19. D. Ricorda se in qualche minuto del 2002 mentre lei era con
  20. Mr. Parlanti avete parlato di una qualsiasi violenza fisica tra
  21. lui e MS. White?
  22. MR: BAMIEH: Obiezione: Manca fondamento che questa testimone
  23. possa conoscere queste cose.
  24. LA CORTE: Respinta.
  25. MR: BAMIEH. Anche, fuori luogo e vago
  26. nel contesto.
  27. LA CORTE: Non riconosco questo come un campo.
  28. MR. BAMIEH:  penso che la mia obiezione sia vaga. La domanda

 

 

 

 

 


da tradurre - IN COSTRUZIONE

 

 

 


Pag. 127

 

 

  1. D: Bene, in ordine di sapere che dirgli delle cinghie, non gli avrebbe
  2. fatto venire voglia di utilizzarle, non è vero che lei
  3. avrebbe dovuto dirgli delle cinture prima e questo gli avrebbe fatto
  4. passare la voglia di utilizzarle?
  5. R: Si.
  6. D: Quindi in precedenti occasioni lei chiese a lui di
  7. utilizzare delle cinture su si lei e questo lo ha dissuaso
  8. dall'utilizzarle, corretto?
  9. R: non è proprio cosi, ma si.
  10. D: Lei disse a Ms Robinson Che... Ms Robinson che se
  11. lei diceva a lui delle cinture, lui non avrebbe voluto usarle
  12. su di lei, non è corretto?
  13. R: Si.
  14. D: Quindi vi furono delle occasioni precedenti nelle quali lei disse a
  15.  lui delle cinture, e lui non ha voluto utilizzarle su di lei,
  16. giusto?
  17. R: Mi dispiace, lo dica nuovamente un po' più piano.
  18. D: Ci furono occasioni in passato dove lei gli chiese di utilizzare una
  19. cintura su di lei dove lui perse interesse nell'utilizzare cinture su
  20.  di lei, corretto?
  21.  R: Si.
  22. D: In quella intervista del 22, lei parlò in dettaglio
  23. di diverse volte nelle quali Mr. Parlanti la legò, corretto?
  24. R: Mi dispiace, lo dica un'altra volta.
  25. D: Sicuro. In questa prima intervista che lei fece con
  26. l'investigarore Robertson,  lei parlo in dettaglio-- Leslie, lei parlò in
  27. dettaglio delle volte  he Mr. Parlanti la legò,
  28. corretto?

 

 


Pag. 128

  1. Mr. ROMERO: Obiezione. Vago ed ambiguo.
  2. LA CORTE: Accolta.
  3. D: (Da MR. Bamieh) Nel corso dell'intervista del 22/11/2005
  4. con l'investigatore Robertson, ricorda questa intervista
  5. ora?
  6. R: Si.
  7. D: In quella intervista, parlò con lei di diverse
  8. volte nelle quali Mr. Parlanti la legò, non è corretto?
  9. R: Credo che furono solo tre volte,
  10. D: Okay. Lei parlò di tre volte dove
  11.  Mr. Parlanti la legò, corretto?
  12. R: Si.
  13. D: E poi quella intervista avvenne di mattina,
  14. corretto?
  15. R: Così penso, si.
  16. D: E se io le dicessi che avvenne alle 8:30 a.m.,
  17. orario della California, sarebbe corrispondente al suo
  18.  ricordo dello stesso?
  19. R: Così penso, si.
  20. D: potrebbe essere come, 11: 30 della East Coast?
  21. R: Non saprei.
  22. D: Okay. Lei ricorda di aver chiamato l'investigatore
  23. Robertson dopo la vostra intervista ed averle
  24. lasciato un messaggio vocale?
  25. R: Si-
  26. E realizzò che quel messaggio vocale veniva registrato,
  27. corretto?
  28. R: Ovviamente.

 

 


Pag. 129

  1. D: E lei ricorda che le disse, in quel messaggio vocale che pensava
  2. che lei l'avesse fraintesa quando le parlò delle questioni
  3.  sessuali e lei disse: “Facevamo quello che Carlo avrebbe chiamato
  4. sesso rude. Lui non mi ha mai legato, Noi giocavamo con
  5. olio e cera caldi”?
  6. MR. ROMERO: Obiezione. Chiede per sentito dire. Irrilevante.
  7. LA CORTE: Accolta. Chiede per sentito dire.
  8. MR. BAMIEH: Propongo di denunciarla, vostro onore
  9. LA CORTE: Prenderò qualsiasi offerta di prova qui
  10. al banco.
  11. ///
  12.   ( Discussione al banco- non verbalizzata)
  13. ///
  14. LA CORTE: Okay. Grazie avvocato L'obiezione è accolta.
  15. Andiamo avanti.
  16. MR BAMIEH: Si.
  17. D: ( Da Mr. Bamieh) Ms. White, non è vero che lei
  18. lasciò un messaggio vocale dopo la sua conversazione con l'ispettore
  19. Robertson lasciandole sapere che  MR. Parlanti non l'aveva
  20. mai legata, non è corretto?
  21. R: Non è esattamente cosa il messaggio vocale intendeva.
  22. D: Bene, ricorda di aver detto nel messaggio vocale, “Lui non mi
  23. ha mai legata”?
  24. R: Se  è quello che è stato detto, è quello che è stato detto.
  25. Questo non è ciò che significa.
  26. D: Ora, Mr Parlanti---- mi scusi.
  27. Lei testimoniò che in qualche momento prima, Io credo,
  28. il 3 luglio del 2002, che il Sig. Parlanti ruppe il suo cellulare;

 


Pag. 130

  1. questo è corretto?
  2. R: Si.
  3. D: E che questo--- lei conosce il giorno nel quale ruppe
  4. il suo cellulare, signora?
  5. R: No.
  6. D: Non ha ricordo di ciò?
  7. R: Ero a letto, Non so quando lo ruppe.
  8. Quando lei venne a sapere la prima volta che il suo cellulare
  9.  era rotto?
  10. R: Quando lui mi disse di averlo rotto e me lo passò.
  11. D: Lei ricorda in che datà fu?
  12. R: Era o martedì notte o mercoledì. Non sono
  13.  sicura. Non lo stavo utilizzando. Quindi non lo so.
  14. Nella data del 3, non è vero che il suo cellulare
  15. non funzionava?
  16. R. Non lo so.
  17. D: Okay. Lei aveva un altro cellulare? Aveva
  18. due cellulari, signora?
  19. R: No.
  20. D: Ne aveva solo uno?
  21. R: Uno.
  22. D: ed il suo cellulare fu rotto per quanto?
  23. Lo fece riparare?
  24. R: lui me ne comprò uno nuovo,
  25. D: E quando lo fece, signora?
  26. R: Penso fosse mercoledì. Non ne sono veramente sicura,
  27. D; Quindi lui lo rimpiazzò più o meno nello stesso tempo
  28. nel quale lei lo vide rotto?

 

 


Pag. 131

  1. R: poco dopo, si.
  2. D: Ora, il--- Quando lei dice che lo rimpiazzo, con una replica?
  3. Una esatta replica dello stesso?
  4. R: No. Lui me ne comprò uno nuovo. Uno migliore,
  5. D: Quando glielo diede, era già carico, o lo dovette
  6. caricare lei stessa?
  7. R: Non lo ricordo.
  8. D: e lei lo tirò fuori dalla scatola?
  9. R: Non lo ricordo.
  10. D: E quello fu un cellulare del quale disse che si sentiva
  11. comoda a parlarci; è corretto?
  12. R: Non ricordo di averlo usato fino al 6.
  13. D: Intorno al 6 di luglio?
  14. R: Si.
  15. D: Che fu la prima volta che lei lo usò, lei pensa?
  16. R: che ricordo di averlo usato.
  17. D: Quella fu la prima volta che lei ricorda di averlo utilizzato che
  18.  fu intorno al 6 di luglio, corretto?
  19. R: Si.
  20. D: Ora, alla udienza preliminare, non  vero che lei testimoniò di avere utilizzato 
  21. il cellulare il 3 luglio?
  22. R: Il tre luglio? Ne utilizzai uno il 4.
  23. D: all'udienza preliminare, lei ricorda di
  24. aver testimoniato che utilizzò un cellulare tra il 29 giugno
  25. ed il 3 luglio?
  26. Ricorda di averlo detto, signora?
  27. R: Non ricordo. Non sto dicendo che non lo dissi.
  28. D: lei ricorda di aver detto che parlò con sua madre e

 

 


Pag. 132

  1. sua figlia sul suo cellulare tra il 29 giugno ed il 3 luglio,
  2. signora, all'udienza preliminare?
  3. Ricorda di averlo detto, signora?
  4. R: potrei averlo detto. Non la sto contraddicendo, signore.
  5. MR. BAMIEH: Posso avvicinarmi, vostro onore?
  6. LA CORTE: Si.
  7. MR BAMEH: Pagine 52 e 53 dei trascritti della udienza
  8. preliminare.
  9. D: ( Da MR. Bamieh) Signora, Le sto mostrando ancora una volta una copia 
  10. della trascrizione dell'udienza preliminare.
  11. R. Si.
  12. D: Ok,ay. E mi dica se sto leggendo correttamente. Okay?
  13. R: Si.
  14. D: Okay, noi diremo---
  15.      “ D: Okay, noi diremo il 29 giugno. Io intendo, Mi scusi,
  16.         29 giugno fino al 3 luglio. E' sua testimonianza che non poteva
  17.        aver camminato?
  18.       “R: Non come una persona normale, no. Faceva male.
  19.        “ D: Okay. Potrebbe aver chiamato al telefono?
  20.        “ R: Si.
  21.         “ Va bene. Chiamò la polizia?
  22.        “ R: No.
  23.        “D: Parlò con sua madre e sua figlia nel corso
  24.           di questo periodo, vero?
  25.         “ Sul mio cellulare, si”.
  26.  Ricorda di avere detto questo?
  27. R: Si.
  28. D: Ora è sua testimonianza che  lei penso

 

 


Pag. 133

  1. Che il telefono cordless del suo appartamento avesse l'abilità
  2.  di registrare, corretto?
  3. R: Tutti loro lo facevano. Si.
  4. D: C'è un registratore nel telefono?
  5. R: Così credo, si.
  6. D: E' un apparecchio che si trova vicino al telefono, signora?
  7. R: Uhm.. no.
  8. D: Non è un apparecchio dentro al telefono?
  9. R: E' solo una qualche--- qualche maniera per registrare le proprie
  10.  conversazioni al telefono.
  11. D: La mia domanda è: Dove è il registratore, signora?
  12. R: Non lo so. E' nel--- Era collegato al computer in qualche
  13. modo.
  14. D: E quando lei dice” collegato al computer”, lei crede
  15. che i telefoni fossero collegati al suo computer
  16. a quei tempi?
  17. R: Si.
  18. D: e lei lo vide?
  19. R: Ascoltai una conversazione registrata.
  20. D: Ascoltò una conversazione registrava che la coinvolgeva?
  21. R: Si.
  22. D: E quando ascoltò questa conversazione?
  23. R: Una volta che ero malata a letto con l'influenza. Era
  24. una conversazione tra mia madre e me.
  25. E lei disse alla polizia che pensava che i suoi
  26. telefoni fossero registrati?
  27. R: Non so se lo dissi o meno.
  28. D: Disse alla polizia che pensava che i telefoni

 

 


Pag. 134

 

  1. Erano registrati sul computer?
  2. R: Sul computer, no, Non credo di averlo detto.
  3. D: Lei disse alla polizia che pensava ci fosse un dispositivo
  4. di registrazione sui telefoni.
  5. R: Penso di averlo fatto, signore. Non ne sono sicura.
  6. D; E quando la polizia venne al suo appartamento, fece vedere
  7. loro quello di cui stava parlando?
  8. R: Non so come farlo vedere loro, signore, perchè non so.
  9. Non lo capisco. Non sono uno scienziato del computer  come
  10. Carlo.
  11. D: Ora, signora,  lei disse che vi era sangue nelle
  12. lenzuola del letto?
  13. R: No, loro erano sul materasso.
  14. D: Sul materasso. Quindi vi ero--- tanto
  15. per essere chiari, quando--- vi erano lenzuola sul letto
  16. il  29 di giugno?
  17. R: Si.
  18.  D: Nel primo mattino del 30 giugno, è corretto?
  19. R: Si.
  20. E vi era sangue in questi lenzuoli che erano sul
  21. letto a quel tempo?
  22. R: Si.
  23. D: e quel sangue è passato attraverso e arrivato
  24. al materasso?
  25. R: Si.
  26. D: E lei sta dicendo che era il suo sangue?
  27. R: Si.
  28. D: Ricorda di aver fatto una dichiarazione alle

 

 


Pag. 135

  1. Forze dell'Ordine che il sangue sulle lenzuola era in realtà
  2. del sig Parlanti?
  3. R: Non ricordo di aver detto questo, no.
  4. D: ora, signora, Lei--- Le lenzuola che avevano il sangue su di
  5. loro, queste lenzuola erano quelle nelle quali aveva dormito tutto
  6.  il giorno del 30 giugno, corretto?
  7. R: Si.
  8. D: E lei dormì su di loro tutto il giorno l' 1 giugno (intendeva luglio)
  9. ( sic), corretto?
  10. R: Si.
  11. D: E quelle furono le lenzuola che erano sul letto nel
  12. corso della settimana di giugno; è vero? Mi scusi, Luglio.
  13. Mi lassci chiederlo nuovamente.
  14. Quelle lenziola erano sul letto il 1 di luglio fino al 6,
  15. è corretto?
  16. R: Noi avevamo--- avevamo due paia di lenzuola.
  17. D: Le ricorda di aver rimpiazzato quelle lenzuola, o di aver visto
  18. qualcun altro cambiarle, signora?
  19. R: io non lo feci, no. Non ero capace.
  20.  D: Lei ricorda di aver visto qualcuno cambiarle?
  21. R: Presumo lo fece Carlo. Io non lo feci.
  22. D: lei testimoniò nella intervista diretta che lei fece un
  23. lavaggio di capi, è corretto, signora?
  24. R: si.
  25. D: lei testimoniò che il lavaggio di capi era di asciugamani,
  26. è vero questo?
  27. R: E calzini.
  28. E calzini. Ad un certo punto, lei ricorda di aver visto una

 

 


Pag. 136

 

  1. Maglietta nera?
  2. R. No.
  3. D: Non ricorda di aver visto una maglietta nera?
  4. R: non ricordo questo, no.
  5. D: la notte nella quale disse che Mr. Parlanti la attaccò, lui stava indossando
  6. una maglietta nera?
  7. R: Non ricordo di aver detto un colore. Ricordo solo
  8. di aver detto una maglietta.
  9. D: R quindi, è sua testimonianza  che lei non ricorda di aver mai detto
  10. che Mr. Parlanti indossava una maglietta nera?
  11. MR ROMERO: Obiezione.  Stravolge la testimonianza.
  12. LA CORTE: Accolta.
  13. D: (Da Mr. Bamieh). E' sua testimonianza, , signora, che lei non ricorda
  14. di aver lavato una maglietta nera con gli asciugamani
  15. ed i calzini?
  16. R: Non ricordo di aver detto niente a proposito di una maglietta-
  17. D: Quindi per essere chiari, lei non ha neanche lavato nessun lenzuolo
  18. giusto?
  19. R: No.
  20. D:  E sta dicendo che lei notò ad un certo momento,
  21.  mentre era in casa, che le lenzuola erano
  22. state cambiate sul letto?
  23. R: Si.
  24. D; Okay. Quindi, ad un certo punto lei notò che le lenzuola
  25. insanguinate erano sparite e che vi erano lenzuola pulite sul letto,
  26. corretto?
  27. R: Si.
  28. D: E lei sa quel punto quale è stato?

 

 

 


Pag. 137

 

DA TRADURRE

 

 


Pag. 138

1. Williams dell'Ufficio del Procuratore qui alla Contea di Ventura?
2. R: Davvero non ne ho idea.
3. D: Si ricordava---si ricorda di aver iniziato a scrivergli emails
4. attorno al gennaio 2005?
5. R: Non lo so, signore.
6. D: ricorda di aver mandato emails a Dave Williams, tuttavia?
7. R: Sì.
8. D: e si ricorda di avergli scritto emails per un lungo
9. periodo di tempo?
10. R: Sì.
11. D: e quando dico "lungo periodo di tempo, intendo da otto
12. a nove mesi, giusto?
13. R: forse, sì.
14. D: si ricorda di aver inviato emails al sig. Williams e di avergli parlato
15. di testimoni?
16. R: Sì.
17. D: Testimoni che lei credeva avrebbero detto cose che
18. avrebbero avvallato le dichiarazioni che fece in tribunale, giusto?
19. R: Sì.
20. D: e che avrebbe, non è vero, che avrebbe chiamato
21. quelle persone prima e avrebbe parlato con loro e poi avrebbe fornito i loro
22. numeri di telefono al sig.Williams; non è giusto?
23. R: non sono sicura di ciò che sottointende.
24. D: Allora, c'è un testimone in questo caso, nome di battesimo
25. Lance.
26. Sa chi è?
27. R: Sì.
28. D: Okay. Prendiamo---usiamo Lance come esempio

 

 


Pag. 139

  1. gli avrebbe detto di chiamare Lance;
  2. non è così?
  3. R: Non credo sia così. Perchè?
  4. SIG. BAMIEH: Pagina 352, Sig. Romero.
  5. SIG. ROMERO: Scoperta 352?
  6. SIG. BAMIEH: Sì.
  7. Posso avvicinarmi?
  8. LA CORTE: Sì.
  9. D: Q (da Sig. Romero) Mostrandole quello marcato come
  10. K, signora, è un'email da lei al sig. Williams?
  11. R: Okay.
  12. D: è corretto?
  13. R: Sì.
  14. D: quell'email è datata 30 agosto di quest'anno; è
  15. corretto?
  16. R: Sì.
  17. D: e non è vero, l'email riporta, "Per favore chiami
  18. Lance"? Gli dia un numero. "non mi diede un
  19. orario specifico per chiamarlo, dunque presumo non faccia differenza."
  20. è giusto?
  21. R: Mi chiese di dargli un orario.
  22. D: Signora, io---l'ho letto correttamente, signora?
  23. R: Sì.
  24. SIG. BAMIEH: Sposterò K tra le prove, vostro
  25. Onore, per favore.
  26. SIG. ROMERO: Obiezione. Manca fondamento.
  27. LA CORTE: Avvocati avvicinatevi, per favore.
  28. ///

 

 


Pag. 140

  1.      (Consultazione tenutasi al banco del giudice non            registrata.)
  2. ///
  3. LA CORTE: Allora. Grazie, avvocati. In assenza di altre
  4.  informazioni di fondamento che mostrino la rilevanza
  5.  della dichiarazione, l'obiezione è sostenuta su
  6. entrambe quelle parti. Procediamo.
  7.  D: (Da Mr. Bamieh) Signorina White, il sig. Williams Le chiese
  8.  di contattare Lance per lui?
  9.  R: Mi chiese di---lui (Lance) aveva tre numeri di telefono – di
  10.  dargli un numero con cui potesse contattarlo e un orario buono
  11.  per chiamarlo.
  12.  D: Okay. e così, fu suo intendimento che quando
  13.  le chiese ciò, lui non avesse ancora parlato con Lance; è
  14.  corretto?
  15.  R: No.
  16.  D: l'investigatore Williams non aveva parlato con Lance; è
  17. corretto?
  18. R: Giusto.
  19. D: e così, lei parlò con Lance, ebbe il numero, e
  20. lo fornì all'Investigatore Williams; è corretto?
  21. R: Perchè non chiamo mai Lance. non sapevo quale
  22. numero dargli. Così, dovetti chiedere a Lance su quale numero
  23. farsi chiamare.
  24. D: Ascolti la mia domanda, per favore, signora.
  25. Chiamò Lance. Trovò il numero, è
  26. la sua testimonianza?
  27. R: Sì.
  28. D: e lo fornì al sig. Williams; è questa la sua

 

 

 


Pag. 141

1. testimonianza?

2 R: Sì.

3. D: Così, non è---non è vero che disse prima a

4. Lance  del sig. Williams parlando a Lance?

5. R: Per aver il numero di telefono, sì.

6. D:  Okay. Ancora una volta, ascolti la mia domanda.

7. non è vero che disse a Lance prima del

8. sig. Williams parlando a Lance?

9. R: Sì.

10. SIG. BAMIEH: Vostro Onore, ripresento K.

11. LA CORTE: Qualche obiezione a K?

12. SIG. ROMERO: Nessuna obiezione, vostro Onore.

13. LA CORTE:  K viene ricevuto.

14. D:  (Da Sig. Bamieh) C'è un testimone in questo caso,

15. potenzialmente, di cui lei è consapevole che si chiama Kinka.

16. Lo dico correttamente?

17. R: Kanika.

18. D: Kanika. Ne è consapevole, corretto?

19. R: Sì.

20. D: E non è verò che chiamo Kanika prima,

21. parlò con lei, e poi fornì il suo contatto al Detective

22. Williams, corretto?

23. R: Cosa intende?

24. D: Allora, lo chiedo nuovamente.

25. non è un fatto che lei chiamò prima Kanika dell'

26. Investigatore Williams, parlò con lei. e poi fornì

27. il contatto di Kanika all'Investigatore Williams?

28. R: Non sapevo quale fosse il nome di suo marito. Chiesi


Pag. 142

1. a lei quale fosse il nome di suo marito.

2. D: Per chiarezza---così siamo chiari--

3. LA CORTE: Mi scusi, sig. Bamieh. Abbiamo parlato l'

4. altro giorno circa commenti editoriali. Capisco possano essere una 

5. questione di abitudine, ma voglio che lei si esenti dal 

6. dire ai testimoni che stiamo facendo le cose per essere chiari e così

7. via. Perciò non istruisca i testimoni. Semplicemente faccia domande

8. e ottenga risposte.

9. SIG. BAMIEH: Mi scuso.

10.  LA CORTE: e vada avanti con la disamina.

11. D:  (da sig. Bamieh) Signorina White, lei parlò con Kanika,

12. corretto?

13. R: Sì.

14. D: e dopo aver parlato con lei, ottenne alcune

15. informazioni da lei, è corretto?

16. R: Sì.

17. D: e dopo aver ottenuto quelle informazioni, chiamò

18. l'Investigatore Williams e fornì all'Investigatore Williams il

19. suo numero di telefono e il suo indirizzo e-email, è corretto?

20. R: Sì.

21. D: Signora, lei si accorse che i suoi genitori potevano essere

22. potenziali testimoni in questo caso, è corretto?

23. R: Sì.

24. D: e ricorda di aver mandato una e-mail al sig. Romero e

25. all'Investigatore Williams chiedendo loro di attendere per l'interrogatorio

26. di sua madre?

27. R: Sì.

28. D: e lo fece il o all'incirca il 30 agosto 2005; è 


Pag.143

1. corretto?

2. R: Probabilmente, si.

3. D: Ora, signora, si accorse che il sig.Romero

4. interrpgò sua madre e suo padre il 31 ottobre di quell'

5. anno, vero?

6. R: non sono consapevole della data, ma sapevo lo avesse fatto, si.

7. D: Il giorno---sua madre le disse che sarebbe stata 

8. interrogata dal sig. Romero?

9. R: Sì.

10. D: e sua madre le disse ciò che aveva detto al sig. Romero?

11. R: Non sono sicura. Penso di si, si.

12. D: e non è vero che dopo che scoprì ciò --

13. mi faccia tornare un passo indietro quì. Scusi.

14. Lei testimoniò nella disamina diretta che una delle

15. ragioni per cui dovette denunciare il sig. Parlanti era perchè suo

16. padre non le avrebbe dato sostegno se non l'avesse denunciato; è

17. corretto?

18. R: Non è esattamente ciò che ho testimoniato.

19. D: Bene, non è vero che una delle ragioni per cui lei

20. denunciò il sig. Parlanti è perchè suo padre non le avrebbe offerto

21. sostegno finanziario a meno che non lo denunciasse?

22. R: Disse che non mi avrebbe dato 300 dollari per il viaggio

23. a meno che non avessi denunciato il fatto.

24. D: e quella fu una dei motivi per cui lei denunciò

25. lui (Carlo), corretto?

26. R: Sì

27. D: e era a conoscenza che il sig. Romero parlò con  suo

28. padre e sua madre; non è così?

 

 


Pag. 144

1. R: non ho idea di cosa parlò con mio papà.

2. D: non è vero che subito dopo il sig. Romero parlò con 

3. sua madre e suo padre, lei scoprì che loro avevano contraddetto

4. ciò che lei aveva detto?

5. R: No, non lo sapevo

6. D: non è vero che mandò una e-amil al sig. Romero 

7. spiegando perchè loro contradissero ciò che aveva detto?

8. R: No, Ciò che scrissi nella e-mail era che mia madre

9. era confusa circa il weekend che era nell'appartamento.

10. SIG. BAMIEH: Posso avvicinarmi?

11. LA CORTE: Sì.

12. SIG. BAMIEH: Sig. Romero, 697.

13. D: (Da Sig. Bamieh) Signora, mi avvicino con M,

14. consegnando M alla testimone.

15. mostrandole ciò che è stato marcato come M, può cortesemente

16. leggere quella e-mail, signora?

17. R: non capisco cosa sta insinuando.

18. D: mandò questa e-mail il 1 novembre 2005 al

19. sig. Romero?

20. R: Sì.

21. D: in quella e-amil, non è vero, che scrisse che fu

22. suo padre che disse a sua madre, " se avessi denunciato Carlo, avrebbe messo

23. dei soldi sul mio conto per la benzina e per tornare---per me per

24. tornare? è corretto?

25. R: Sì.

26. D: "perchè mamma sapeva che non stavo lavorando, e ero

27. al verde?

28. R: Sì.

 

 

 


Pag. 145

1. D: "parlavo con mamma spesso, ma non con mio papà?

2. R: esatto.

3. D: Non sto cambiando la storia, la sto solo rendendo più

4. chiara?

5. R: Sì

6. D: Così..e lei mandò anche una e-mail al sig. Romero, non

7. quello stesso giorno, spiegando che sua madre aveva mischiato le date

8. è corretto?

9. R: Sì.

10. D: ed è perchè sua madre le disse ciò che aveva

11. detto il sig. Romero?

12. R: credo di si, si.

13. D: e poi lei mandò un'e-mail a lui per dire che, dato di

14. fatto, sua madre si era sbagliata; è corretto?

15. R. Sì.

16. D: Ora, lei testimoniò che --, testimoniò nella

17. disamina di venerdì, Credo, che non ha nessun

18. ricordo di aver avvertito il sig. Parlanti di scappare dalla polizia.

19. Se lo ricorda?

20. R: Sì.

21. D: e testimoniò che ---fino a quando vide la

22. e-mail dal sig. Whitney, che non aveva ricordo di

23. aver mandato un'e-mail al sig. Whitney, dicendogli di dire a Carlo di scappare dalla

24. polizia; è corretto?

25. R: Non mandai un'e-mail a lui dicendogli di scappare, no.

26. D: Ricorda di aver inviato a Katia una e-mail riferita

27. a questo?

28. R: Non ho scritto a nessuno dicendo a Carlo di scappare

 


Pag. 146

 

1. SIG. BAMIEH: Posso avvicnarmi, vostro Onore?

2. LA CORTE: Sì.

3. SIG. BAMIEH: Mi avvicino con N

4. LA CORTE: N come Nancy?

5. SIG. BAMIEH: Sì.

6. D: (Da Sig. Bamieh) Signora, sta guardando la presentazione

7. N?

8. R: Sì.

9. D: Presentazione N è un'e-mail dal suo indirizzo e-mail?

10. R: Non sono io.

11. D: E' dal suo indirizzo e-mail, signora?

12. R: Così dice.

13. D: e è datata il--e è in Italiano, ma è

14. il 31 agosto 2002?

15. R: Sì.

16. D: ed è inviata alla Signorina Anedda; non è corretto?

17. R: Corretto.

18. D: e l'oggetto è Ciao; corretto?

19. R: Sì.

20. D: e la e-mail dice: Di a Carlo che ho detto di correre. Non

21 sapevo fino ad oggi per cosa l'hanno accusato. questa è 

22. follia. Digli di correre" con molteplici punti esclamativi?

23. R. Sì

24. Ed è firmata, il suo nome?

25. R: Sì.

26. D: ha spedito lei questa e-mail, vero?

27. R: No, non l'ho fatto.

28. D: E' sua asserzione che questa e-mail sia fabbricata?

 


 

 

 


 


 

 

 

 

 

 

Da tradurre

 

 

In Costruzione   

Potete leggere la continuazione in Inglese: qui